Addio alla storica caposala dell’ospedale Campo di Marte

È morta per una malattia, i ricordi di Asl, Ail e della consigliera Petretti: «Professionista all’avanguardia»

LUCCA. Lutto a Lucca per la morte di Maria Teresa Caravatta, 74 anni, storica caposala del vecchio ospedale Campo di Marte. Classe 1947, Maria Teresa è morta lunedì a seguito di una malattia. I funerali si terranno domani alle 15, nella chiesa di San Vito. L’Asl ha affidato a una nota il proprio cordoglio per la scomparsa della donna, da alcuni anni in pensione, ma sempre ricordata con stima e affetto da colleghi e cittadini per la sua lunga attività, in particolare negli anni ’80, nella “seconda medicina”, di cui rappresentava la memoria storica. «Maria Teresa, professionale e determinata, era un punto di riferimento fondamentale di quel reparto e la sua scomparsa riempie di tristezza tutti coloro che l’hanno conosciuta e apprezzata – scrive l’azienda –. Alla famiglia giungano le condoglianze da parte della direzione, del presidio ospedaliero e di tutti gli ex colleghi».

Toccante il ricordo di Cristina Petretti, ex medico dell’Asl ora consigliera comunale con delega alla Sanità: «Maria Teresa è stata la mia “maestra” nel periodo in cui da neolaureata arrivai in ospedale per fare il tirocinio. Era la caposala della “seconda medicina”, diretta dal dottor Ricci. Una bella persona, una donna forte e soprattutto una grande professionista, all’avanguardia nello svolgere l’attività infermieristica. Prima ancora che lo insegnassero nelle scuole, aveva sperimentato i vantaggi di un approccio empatico nel rapporto con i pazienti e sapeva gestire il suo ruolo con grande dignità e nessun vassallaggio nei confronti dei medici che di lei avevano grande stima». Maria Teresa era anche impegnata nel volontariato e in questa veste la ricorda l’Ail di Lucca. «Sin dall’inizio della nostra storia Maria Teresa è stata responsabile dei tavoli dell’ospedale e di Campo di Marte. È stata una nostra colonna».


© RIPRODUZIONE RISERVATA