"Dov'è finito il Concilio?", un libro di don Cerri

Don Franco Cerri

Il volume sarà presentato mercoledì dall'arcivescovo Paolo Giulietti e dal giornalista Domenico Mugnaini

LUCCA. «Dov'è finito il Concilio? Curiosità e stranezze». È il nuovo libro di don Franco Cerri che sarà presentato a Lucca mercoledì primo dicembre alle 18 nel salone dell'arcivescovato in piazzale Arrigoni 2. Il volume (Edizioni Dottrinari) sarà presentato dall’arcivescovo monsignor Paolo Giulietti, dal giornalista Domenico Mugnaini, direttore di Toscana Oggi. Coordinerà Lorenzo Maffei, giornalista di Toscana Oggi. Letture a cura di Dimitri Galli Rohl e Sara Franceschi.

Il libro di don Cerri raccoglie, con un stile particolare, la vita della Chiesa negli anni del dopo Concilio. L'autore, con umorismo, mostra come il rinnovamento portato dal grande evento ecclesiale sia stato in gran parte dimenticato. La Chiesa, popolo di Dio, la Chiesa nel mondo, l'apostolato dei fedeli laici, il rinnovamento liturgico, la centralità della Parola di Dio, il dialogo ecumenico, l'attività missionaria della Chiesa sono tra i grandi temi del Concilio Vaticano II che, accolti con entusiasmo in un primo momento, sono stati poi messi da parte nel cammino di questi anni, più o meno volutamente. Almeno questa è la tesi di don Franco, secondo il quale la resistenza agli insegnamenti di Papa Francesco la dicono lunga in merito. Dai fatti riportati in questo libro, "curiosità e stranezze", viene messo in evidenza quanto quelle grandi linee conciliari siano state e siano tuttora in attesa di diventare vita vissuta di una Chiesa che voglia vivere in pienezza la sua missione nel nostro tempo. Il libro vuole essere un "catechismo divertente", perché il lettore sorridendo rifletta.

Il volume si può trovare a Lucca alla Cooperativa del Clero in via Arcivescovado e alla chiesa di San Giusto. È in vendita anche on line.