Contenuto riservato agli abbonati

Sarà riqualificata l’area della sagra del taglierino

Una passata edizione della sagra del taglierino

I servizi igienici saranno adeguati alla capienza della superficie durante le attività. La struttura sarà dotata di spogliatoi. Sono previsti lavori per 225mila euro

PAGANICO. Per due anni la tradizionale sagra del taglierino a Paganico è saltata a causa del Covid. Ma arriva comunque una buona notizia per gli organizzatori e per la frazione capannorese: sarà rifatta l’area adibita a biglietteria, bar, servizi igienici e magazzino a servizio della comunità utilizzata principalmente come spazio per la sagra.

L’area, di proprietà comunale, versa in pessime condizioni e la riqualificazione non può più essere rimandata. Il Comune ha avviato la gara per l’affidamento al soggetto che redigerà il progetto esecutivo: in particolare il numero dei servizi igienici deve essere adeguato in funzione della capienza dell’area durante lo svolgimento delle attività e la struttura deve essere dotata di locali da adibire ad uso spogliatoi e servizi.

L’amministrazione comunale provverà anche alla realizzazione di tutte le opere necessarie per adeguare l’area alle norme vigenti in materia di igiene e sicurezza. L’importo presunto dei lavori è di 225.000.

Per questioni burocratiche la sagra ha rischiato di saltare per sempre, una delle più importanti in un territorio dove le feste paesane sono una tradizione forte e viva.

L’amministrazione comunale, dopo un lungo e articolato percorso amministrativo, ha acquisito al patrimonio comunale l’area di via di Paganico, sede della sagra del taglierino, risolvendo un’annosa questione. E con l’acquisizione il Comune ha potuto passare alla fase due, quella di approvare un bando per dare in concessione a terzi la gestione dell’area, che dovrà essere utilizzata non solo per lo svolgimento della storica sagra, ma potrà anche essere messa a disposizione della comunità per altri tipi di eventi.

Scongiurata la demolizione, è stata scelta la strada della riqualificazione e di uno spazio pubblico per garantire a Paganico la prosecuzione della sagra e la valorizzazione dell’area anche attraverso altri eventi per la collettività. Se l’intervento partirà nei tempi prestabiliti, la sagra del taglierino potrebbe tornare nel 2022 con una struttura rinnovata e funzionale.

Intanto, sempre nell’area verde di Paganico dove si svolge la sagra paesana, l’amministrazione comunale ha in programma di realizzare un’area fitness. Il Comune per reperire parte delle risorse parteciperà al progetto "Sport nei parchi" finalizzato all’allestimento, recupero e gestione di attrezzature sportive e motorie nei parchi urbani. L’area avrà una superficie di 200 metri quadrati, priva di barriere architettoniche, con sei attrezzature per lo sport all’aria aperta rivolte a bambini e ragazzi, adulti e persone con disabilità. ll progetto prevede anche un percorso pedonale di accesso alla nuova area che negli anni successivi si punta ad ampliare con la realizzazione di corsie destinate alla corsa campestre e campi polivalenti per basket, pallavolo e calcio.

Una valorizzazione di Paganico che oltre alla sagra, l’anno prossimo, potrebbe tornare ad organizzare anche il carnevale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA