Il nuovo presidente è Ceccuzzi, già ai vertici di Confindustria Toscana

lucca. Il consiglio di amministrazione del Banco di Lucca e del Tirreno, Gruppo Cassa di Ravenna, presieduta da Antonio Patuelli e diretta da Nicola Sbrizzi, ha nominato all'unanimità presidente dell'istituto Sergio Ceccuzzi, che finora ha rivestito nell’istituto di credito il ruolo di consigliere di amministrazione.

Sergio Ceccuzzi va a sostituire nell’incarico di presidente il compianto presidente Mario Miccoli, recentemente scomparso.


Il presidente del gruppo bancario Patuelli, nella proposta fatta a nome del consiglio di amministrazione della Cassa di Ravenna, ha sottolineato che la nomina di Ceccuzzi rappresenta «un segnale di continuità nella scelta di una personalità toscana di alto prestigio».

Inoltre, come viene sottolineato direttamente dal gruppo bancario, «la strategia di presenza in Toscana da parte del Banco di Lucca e del Tirreno, con particolare attenzione alle piccole e medie imprese, ai professionisti e ai privati, basata su rapporti con la clientela improntati all'immediatezza e alla collaborazione, anche attraverso un'offerta di servizi particolarmente qualificata, ha avuto, sotto l'indirizzo della Cassa di Ravenna e la guida del direttore Frilli, un progressivo successo, che deve considerarsi la base per un ulteriore sviluppo».

Il neo presidente Ceccuzzi ha un importante curriculum che lo contraddistingue.

Dopo avere svolto la propria carriera professionale fino ai vertici all’interno del gruppo del settore metallurgico Smi/Kme, è stato poi per molti anni membro del consiglio di amministrazione di Banca Cr Firenze e anche presidente del Centro Leasing.

Inoltre, in ambito associativo, Ceccuzzi è stato sia presidente di Confindustria Firenze che al vertice dell’associazione a livello regionale come presidente di Confindustria Toscana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA