Contenuto riservato agli abbonati

Lucca Comics, si cercano addetti alla sicurezza

Sono già arrivati oltre 200 curricula, un'ottantina i colloqui conclusi. Il responsabile: «Le selezioni resteranno sempre aperte». Ecco come fare per candidarsi

LUCCA. Oltre duecento curricula sono già arrivati e un'ottantina di colloqui già conclusi. Jacopo Musciolà è il responsabile commerciale di Winch srl di Milano, società del gruppo Engie che si è aggiudicata la gara d'appalto per fornire addetti alla sicurezza durante il Lucca Comics&Games. Le selezioni al momento sono aperte. E - spiega Musciolà - continueranno ad esserlo, anche durante l'evento. «Il piano operativo della sicurezza e della gestione dei flussi deve essere ancora rivisto - spiega il responsabile commerciale di Winch - e, ad oggi, è difficile dire quante persone serviranno. La nostra società, che lavora in tutta Italia, ha già una buona base di partenza sul fronte del personale assunto. Ma, in collaborazione con Manpower, continuiamo a cercare operatori». E che si tratti di personale per la prevenzione, di primo intervento e antincendio, di addetti al controllo delle attività di intrattenimento e spettacolo, del controllo dei biglietti, di attività di segreteria e di reception, i requisiti sono semplici: servono buone capacità relazionali e disponibilità a lavorare diverse ore in piedi, nel rispetto delle pause previste dal contratto collettivo nazionale. «A cui noi aggiungiamo dei benefit. Come, ad esempio, il buono pasto», sottolinea. E per candidarsi all'offerta di lavoro (part time) basta collegarsi al sito di Manpower (www.manpower.it) .

Oltre settemila le visualizzazioni, ma circa duecento i curricula arrivati. «Già in questi giorni stiamo portando avanti i colloqui - spiega Musciolà - . Lucca Comics&Games è un evento particolare. E quest'anno lo è ancora di più: la pandemia rende tutto più complicato, ma non ci faremo trovare impreparati. Per questo porteremo avanti le selezioni: se un nostro operatore si contagiasse, dovremo "mettere in panchina" non solo il diretto interessato, ma anche chi è stato a stretto contatto con lui. Ed ecco che diventa fondamentale avere delle riserve per rispondere alle richieste».Ma le hostess e gli steward non si improvviseranno. Anzi. «Crediamo molto nella formazione - aggiunge Musciolà - e questo significa una cosa sola: investire nelle persone. Il nostro obiettivo non è quello di avere personale solo per i Comics, durante i giorni in cui si svolgerà l'evento, ma di creare - se lo vorranno - una collaborazione che possa durare molto più a lungo. Tanto per fare alcuni esempi: delle 1.250 persone assunte per seguire la Formula Uno, 820 hanno dato la loro disponibilità per le partite di serie A allo stadio. Non si tratta di specializzare le persone per un singolo evento, ma di farle crescere ancora in modo che siano pronte su più fronti. Di recente, abbiamo formato una sessantina di addetti per acquisire sei brevetti, tra cui quello antincendio o antiterrorismo». In sostanza, l'obiettivo è che Lucca Comics&Games si svolga in sicurezza. «Vogliamo che il pubblico sia sereno e si goda il clima di festa - conclude Musciolà - . A tutto il resto penseremo noi. I nostri operatori saranno riconoscibili grazie a una pettorina. In campo per la sicurezza della manifestazione».