Contenuto riservato agli abbonati

Schianto in auto: grave una manager di Lucart

Lucca: la donna, di 37 anni, si è scontrata con un camion. È ricoverata a Cisanello

CAPANNORI. Un terribile schianto alle 9,20 del mattino in un tratto rettilineo di via del Frizzone a Capannori proprio a poche decine di metri dalla stazione di servizio Aquila e a 2-300 metri dal casello autostradale. Una Skoda station wagon bianca proveniente dall’A11 e condotta da una giovane manager invade all’improvviso la corsia opposta dove sta transitando un camion Renault con celle frigorifere della ditta Ctf diretto verso l’ingresso della Firenze Mare. L’impatto è devastante: la parte anteriore della vettura del gruppo Volskwagen si disintegra accartocciandosi contro l’autoarticolato.

Imprigionata nelle lamiere c’è Marika Mucciolo, 37 anni, sposata e mamma, originaria di Paestum (Salerno) e attualmente residente a tre chilometri da Lucca dopo aver vissuto a lungo vicino San Giuliano Terme e studiato all’università di Pisa. È una manager del gruppo Lucart e lavora come responsabile dell’acquisto materie prime nella sede di Porcari. Con ogni probabilità nel momento dell’incidente stava andando sul posto di lavoro.

L’impatto fronto-laterale con il camion è devastante e la donna, che inizialmente perde i sensi, è bloccata nell’abitacolo senza possibilità di uscire. Sono momenti drammatici anche per il camionista, sotto choc, e per gli altri autotrasportatori che percorrono la via del Frizzone per giungere al casello. Nel giro di pochi minuti arrivano nell’ordine un’ambulanza del 118, una squadra dei vigili del fuoco e una pattuglia della municipale di Capannori per i rilievi di legge. Serve oltre un quarto d’ora ai pompieri, muniti di cesoie e di estintori in grado di spegnere eventuali principi d’incendio, per estrarre la donna da quel che resta della parte anteriore della station wagon. Nel frattempo in considerazione delle possibili lesioni toracico-addominali oltre alle evidenti fratture agli arti inferiori viene allertato l’elicottero Pegaso che carica la manager trasportandola all’ospedale Cisanello di Pisa dove, nel primo pomeriggio, viene sottoposta a un delicato intervento chirurgico per ridurre le fratture alle gambe, ai femori e al bacino dopo che la tac avrebbe scongiurato ulteriori complicazioni. «Dall’ospedale di Pisa – racconta il fratello Davide, che vive in Campania – mi hanno detto che mia sorella adesso è sedata, ma fortunatamente l’intervento è riuscito. È in rianimazione, ma non è più in pericolo di vita. Speriamo che tutto vada per il meglio».


Marika Mucciolo è un punto di riferimento per la Lucart. Lavora da quasi dieci anni a stretto contatto con Lorenzo Pasquini, titolare della multinazionale della carta, e si occupa principalmente dell’acquisto della cellulosa e delle altre materie prime. Dopo aver frequentato il liceo scientifico Dante Alighieri ad Agropoli la donna si è laureata in ingegneria gestionale all’università di Pisa. Prima di diventare una manager della Cartiera Lucchese aveva lavorato dall’ottobre 2011 al marzo 2012 alla cartiera Georgia Pacific a Castelnuovo. È sposata con l’ingegner Salvatore Larenza che lavora a Torino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA