Anteprima Ex Festival parte dai libri «Ecco come siamo dopo la pandemia»

la giornalista Concita De Gregorio

L’iniziativa è organizzata dalla casa editrice MinimumFax ed è stata ideata dall’attore lucchese Marco Brinzi 

Arrivati ormai quasi al termine dell’intenso Settembre Lucchese, sempre ricco di eventi, si aggiunge un nuovo festival culturale: l’Anteprima ExFestival.

L’evento è alla sua edizione zero e si svolgerà nelle giornate del 24 e del 25 settembre con incontri all’auditorium di San Romano e alla biblioteca civica Agorà.


Il Festival, organizzato dalla casa editrice MinimumFax e ideato dall’attore Marco Brinzi, si colloca in un momento in cui l’obiettivo principale è ripartire dopo la pandemia.

L’idea di fondo è quella di un viaggio che parte dai libri e le loro storie come pretesto per capire da dove veniamo, cosa eravamo e cosa siamo diventati dopo due anni di pandemia.

Il programma prevede diversi interventi distribuiti nelle due giornate a partire dalle 10 di mattina con l’ultimo incontro delle 21.

Venerdì 24 si terrà il primo evento “Con in bocca il sapore del mondo” con Fabio Stassi, nell’aula magna del liceo Machiavelli e verrà trasmesso in diretta streaming alle altre scuole interessate.

Nel pomeriggio, l’autrice Valeria Parrella, con l’editore della MinimumFax, Daniele di Gennaro, presiederanno il secondo incontro alla biblioteca Agorà: “I racconti di Mosca più balena”, romanzo della Parrella pubblicato nel 2003.

Il primo giorno del Festival si chiuderà con un importante evento all’auditorium di San Romano, la presentazione del libro inchiesta di Antonio Talia dal titolo “Milano sotto Milano. Viaggio nell’economia sommersa di una metropoli”. Con l’autore dialogherà la giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica e televisiva Concita De Gregorio.

La mattina di sabato 25 inizierà con un’altra anteprima all’auditorium di San Romano: “Dare vita a un fumetto”, incontro con lo sceneggiatore Giorgio Giusfredi che cura le serie di fumetti “Tex e Dampyr” per Bonelli editore. Insieme a lui, ci sarà il fumettista e disegnatore Fabio Valdambrini che disegnerà dal vivo e Carlotta Colarieti, editor e curatrice editoriale che attualmente si occupa della collana di MinimumFax dedicata a libri illustrati e graphic novel.

A raccontate “Le voci della follia” alla biblioteca Agorà, alle 17, 30, ci saranno gli scrittori Remo Rapino e Graziano Gala con Fabio Stassi.

La terza anteprima di questo festival sarà il centro dell’ultimo incontro, “Luca Briasco: profondo nero. L’altra America di Chris Offutt”. Briasco è uno dei principali nomi che si leggono nel programma del festival, editor di narrativa straniera per MinimumFax e traduttore italiano di Stephen King. A seguire ci sarà il reading teatrale dell’attore Marco Brinzi che leggerà il romanzo “Le colline della morte” di Offutt.

L’ingresso agli eventi è gratuito ma è obbligatoria la prenotazione e avere il Green pass: i posti massimi per gli eventi alla biblioteca Agorà saranno 50 mentre 250 quelli all’auditorium di San Romano. Per informazioni e prenotazioni è possibile consultare il sito della biblioteca Agorà.

Come annunciato nel nome del Festival, si tratta di un’anteprima, di un’edizione zero organizzata in tempi molto brevi e su scala ridotta ma che si propone di porre le basi per l’edizione 2022.

L’iniziativa, infatti, non si fermerà ai due eventi di settembre ma continuerà durante tutto l’anno non solo nell’ottica di un’edizione futura ma instaurando un legame con gli operatori culturali locali e con le scuole della lucchesia, dove la condivisione della conoscenza, la formazione sui mestieri della cultura e sulla progettazione culturale attuata attraverso il coinvolgimento delle realtà locali alimenti un cantiere permanente.

Il primo incontro dedicato alle scuole sarà quello del 24 settembre nell’aula magna del liceo Machiavelli con Fabio Stassi che, oltra un percorso incentrato sulla poesia del Novecento, aprirà le porte anche al percorso tra il testo e il prodotto audiovisivo attraverso la presentazione di un documentario a puntate sui poeti del Novecento.

Il festival è promosso dal Comune di Lucca, biblioteca civica Agorà e MinimumFax.