«Il morto di Voghera era un rifiuto umano»: la frase choc di un consigliere di Porcari

Massimo Della Nina, consigliere comunale di opposizione a Porcari, con "La Porcari che Vogliamo"

Sono le parole di Massimo Della Nina all'indirizzo di Younes El Bossettaoui, marocchino di 39 anni morto martedì 20 luglio con un colpo di pistola sparato dall'assessore alla sicurezza del Comune della Lombardia

PORCARI. “Un autentico rifiuto umano”. E scoppia la bufera. Perché a pronunciare queste parole è un consigliere comunale. E perché sono dirette a una persona morta con un colpo di pistola. La vicenda è quella che vede coinvolto l’assessore alla sicurezza del Comune di Voghera, Massimo Adriatici, che la sera di martedì 20 luglio – al termine di un diverbio la cui dinamica è ancora al vaglio degli inquirenti -  ha sparato all’indirizzo di Younes El Bossettaoui, marocchino di 39 anni, che ha perso la vita sul colpo. Il commento choc, invece, è di Massimo Della Nina, che siede al tavolo del consiglio comunale di Porcari, in provincia di Lucca, nello schieramento di opposizione. Della Nina offre una sua personale visione di quanto accaduto a Voghera, direttamente sul proprio profilo Facebook. E si lascia andare. Prima elenca i precedenti della vittima, poi rincara la dose.

Il post scritto dal consigliere di Porcari sul proprio profilo Facebook

«Mi dispiace per la comunità marocchina che piange un morto – scrive il consigliere di Porcari - ma li invito a riflettere su chi era veramente costui. Non ne faccio una questione razziale, sarei stato altrettanto duro si fosse trattato di un italiano. Si dà il caso però che fosse marocchino. Si può dire o qualcuno si offende? Era un marocchino. Punto». Poi, la frase incriminata. «Ora spostate pure l’attenzione sull’assessore armato che avrà, lui sì, la vita rovinata – prosegue Della Nina - da questo autentico rifiuto umano. Ecco chi è morto l’altro giorno a Voghera. Oggi - aggiunge Della Nina - il mondo è un posto un po’ più pulito. E se proprio lo volete fare – conclude il suo intervento il consigliere - indignatevi per un carabiniere ucciso in servizio o per un padre di famiglia ammazzato dalla mafia. Non per questa feccia. Lo ripeto, l’altro giorno a Voghera, non è morto nessuno». Il post di Della Nina ha portato alla reazione del sindaco di Porcari, Leonardo Fornaciari, che ha preso le distanze dalle dichiarazioni del consigliere di opposizione.