Covid, muore donna di 97 anni Boom di positivi ma ricoveri stabili

Ieri in provincia 88 nuovi contagi contro i 49 del giorno prima: sedici casi sia a Capannori che a Lucca

CAPANNORI. Dopo una lunga tregua il virus torna a colpire in modo pesante nel nostro territorio. È di ieri la notizia di un nuovo lutto, con la scomparsa nel reparto Covid del San Luca di una donna di 97 anni, residente a Capannori. Si tratta di uno dei due decessi registrati ieri in tutta la Toscana (l’altro riguarda ancora una donna, una 94enne che viveva nel Senese).

La donna era risultata positivo ad almeno uno dei tamponi cui era stata sottoposta, anche se però, come avviene sempre in questi casi, resta da stabilire il ruolo avuto dal virus nel decesso: spetterà infatti all’Istituto superiore di sanità decidere se la novantasettenne è morta per il Covid o con il Covid.


Ma, in ogni caso, resta il dolore per i familiari dell’anziana, oltre a una sensazione di fondo amara, di un virus che, seppur non sconfitto, da qualche tempo sembrava aver un po’ allentato la presa nel nostro territorio.

La scomparsa è poi accompagnata da un’altra notizia preoccupante, quella dell’impennata nel numero di contagi. Ieri, infatti, seguendo un andamento analogo a livello regionale, si sono registrati 88 contagi in un solo giorno in tutta la provincia, contro i 49 del giorno precedente (basti pensare che martedì, nell’ultimo report settimanale, si erano avuti 165 nuove positività ma, appunto, nell’arco di sette giorni). Di questi 88 casi sono 34 quelli che riguardano la Versilia. Tredici i casi registrati in Valle del Serchio, soprattutto in territorio Garfagnino, con quattro nuovi positivi a Castelnuovo e tre a Castiglione. Seguono Borgo a Mozzano con due contagi e, con un solo caso, Coreglia, Pescaglia, Pieve Fosciana e San Romano. Ma la situazione che desta più attenzione riguarda il territorio della Piana, compresa la città di Lucca, con 41 nuovi positivi. In particolare a Capannori si sono registrati ben 16 nuovi positivi, il dato più alto della provincia, uguale a quello di Lucca, ma, tenendo conto del rispettivo numero di abitanti, la situazione capannorese appare la più preoccupante. Numeri alto, se confrontato con l’andamento degli ultimi giorni, anche per Altopascio con sei casi. E chiude l’elenco Porcari con tre nuove positività.

In mezzo a questo quadro preoccupante però c’è almeno un dato incoraggiante, ossia quello relativo ai ricoveri che, a fronte di un aumento delle positività, non fanno registrare lo stesso andamento. Anzi, sono decisamente stabili, particolare che induce a pensare a una minor aggressività del virus. Il dato (in questo caso a livello regionale) parla addirittura di un calo – seppur veramente minimo – dei ricoveri per Covid, che in tutta la toscana sono passati da 90 a novantuno, mentre restano stabili (13) i ricoveri nelle terapie intensive toscane. Numeri stabili sui ricoveri che vengono confermati anche per il San Luca. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA