Contenuto riservato agli abbonati

Tra i 100 e lode c’è Nicola, un lavoratore di 48 anni

Nicola Manfredini

«Ho seguito il corso serale del polo Fermi Giorgi per concludere un percorso che avevo interrotto da ragazzo, voglio migliorare la posizione professionale»

LUCCA. Ben cinque lodi raggiunte al Polo scientifico tecnico professionale Fermi e Giorgi: Thomas Barsanti (V ATM Automazione), Francesco Dinelli (V CSP liceo scientifico sportivo), Elisa Fontana (V BSA liceo scientifico scienze applicate), Marco Muccioli (V CSA liceo scientifico scienze applicate) e Nicola Manfredini (V A serale curvatura elettrico-elettronica). Trentasei i cento raggiunti dai due istituti superiori. Ecco tutti i nomi dei centisti del Polo scientifico tecnico professionale Fermi e Giorgi: Michele Meazzini e Andrea Pellegrinotti (V ATM Automazione), Riccardo Moranti (V ART Elettronica), Riccardo Leonardo Benedetti (V AET Elettronica), Luca Cecconi (V BET Elettronica), Daniele Congiusti, Francesco Della Maggiora, Matteo Della Ragione, Luca Giannini e Joseph Reinald Mendoza (V AIF Informatica), Marco Barberio, Daiana Parducci e Simonetta Clara Pierini (V BIF Informatica), Andrea Simonetti (V AMC Meccanica meccatronica), Raffaele Colella e Niccolò Pucci (V A Curvatura elettrico elettronica), Nicola Vecoli (V D Operatore meccanico), Lorenzo Pardini e Stefano Matilde (V ASP liceo scientifico sportivo), Geny Viola Cheli, Francesca Pisani, Andrea Poggesi e Matilde Ter Braake (V BSP liceo scientifico sportivo), Andrea Melchiorre (V CSP liceo scientifico sportivo), Lorenzo Ricci (V ASA liceo scienze applicate), Gabriel Froli, Rocco Mannelli, Alessandro Mugnani, Nicola Sensi e Cristina Sudoso (V BSA liceo scienze applicate), Caterina Cesaretti, Lorenzo Ciabattari e Viola Forgione (V CSA liceo scienze applicate), Alessio Bartolozzi, Giacomo Bertelli e Lorenzo Grillo (V ODA odontotecnico).

Francesco Dinelli, 100 e lode, non sta nella pelle per l’emozione di raccontare la sua maturità.

«Questa lode - dice - è stata inaspettata. La ritengo un premio e un coronamento per il mio percorso di studi. Sono stati anni di crescita dalla prima alla quinta superiore e mi ha fatto tanto piacere».

Thomas Barsanti aggiunge: «Ho imparato come approcciarmi con lo studio anche se mi è mancato solo il tassello finale dello stage per via del Covid. Ho vinto la sfida per raggiungere il massimo senza pensieri né paura».

Significativa la storia di Nicola Manfredini (V A serale del percorso curvatura elettrico-elettromeccanico): «Abito a Marlia, ma sono originario di San Pietro a Vico. Ho 48 anni e un lavoro. Ho seguito il corso serale del Polo Fermi Giorgi per concludere il percorso di studi che avevo interrotto da ragazzo. Mio obiettivo migliorare la posizione lavorativa. Devo dire che è stata un’esperienza emozionante».

Elisa Fontana ha colto l’eccellenza con impegno e passione: «Avevo con me tutti i cinquanta crediti che mi davano una reale possibilità di provare a raggiungere la lode. Ma servivano tutti i quaranta crediti che dava l’esame di maturità e li ho raggiunti. Mi sono trovata molto a mio agio a scuola, è stata perfetta per me». -© RIPRODUZIONE RISERVATA