Rally, auto finisce fuori strada e atterra sopra una Seicento: «Schianto spaventoso» - Video

L'incidente sabato pomeriggio nel comune di Villa Basilica. Il racconto del proprietario della casa vicina al luogo dove la vettura è caduta  

Rally di Lucca, spaventoso incidente: l'auto vola nella scarpata e finisce su un'auto in sosta

VILLA BASILICA. L’auto esce di strada, precipita per una ventina di metri e finisce in una via sottostante, sopra una Seicento, a pochi passi dall’abitazione in cui una famiglia si sta preparando per il pranzo del sabato. È andato tutto bene ma poteva avere conseguenze tragiche l’incidente avvenuto sabato pomeriggio nell’ambito del “Rally città di Lucca”.

A raccontare l’accaduto è Angelo Moffa, proprietario dell’abitazione sulla strada di Barbagliana, nel comune di Villa Basilica, dove la Skoda è precipitata. «È successo attorno alle 13,30 – racconta –. Ero andato a vedere le auto in gara sul percorso, a qualche centinaio di metri da casa. La Skoda stava percorrendo via di Pizzorna, poco dopo il centro di Villa Basilica. Vicino al bivio che manda al campo sportivo l’auto ha sbattuto contro il muretto ed è finita fuoristrada precipitando per una ventina di metri e finendo proprio nello spiazzo che si trova accanto alla casa in cui io e la mia famiglia veniamo a trascorrere i weekend. Fortunatamente io non c’ero e gli altri erano in casa, altrimenti sarebbe stata una carneficina: l’auto è finita a pochi metri dal barbecue dove si stava preparando la brace. Anche pilota e navigatore sono usciti miracolosamente illesi».

Qualche danno c’è stato ugualmente: «La Skoda – racconta Moffa – è andata a finire sopra una Fiat Seicento rossa, danneggiandola. L’auto è di proprietà di un ragazzino di vent’anni di Massarosa che aveva parcheggiato lì per poi andare a vedere le auto lungo il percorso di gara. È stata una fortuna che non ci fosse: era iniziato da poco a piovere e tifosi e curiosi stavano risalendo in macchina. Per fortuna la Seicento era vuota».

«È venuta anche una vigilessa a vedere cosa fosse accaduto – dice Moffa –. La prova speciale deve finire prima, così quando arrivano in quel punto le auto vanno piano e io evito di ritrovarmi una macchina che mi vola in giardino». —

G.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA