Animando, tutto esaurito per Cantini e Passalia

lucca. L'emozione della musica senza tempo di Mozart e Beethoven ha dato il via venerdì alla stagione di concerti estivi proposta dal centro di promozione Animando. Nel chiostro di Santa Caterina al Real Collegio i due pianoforti dei maestri Claudio Cantini e Giovanni Passalia hanno saputo restituire intensità e ricchezza timbrica, emozione e trasporto. In prima fila per il questo atteso ritorno della musica dal vivo di “Animando” il sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, e l'assessora all'urbanistica Serena Mammini. Tra i presenti anche gruppi di turisti in vacanza a Lucca. Apertura con la Sonata per due pianoforti in re maggiore K448 di Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791) , brano dalla sonorità densa e sostanziosa con un finale di estrema brillantezza ed episodi di notevole difficoltà tecnica. Un crescendo di pathos e ritmo, poi, per la Sinfonia n. 7 in la maggiore, op. 92 di Ludwig van Beethoven (1770 – 1827), nella trascrizione per due pianoforti di Ernst Naumann (1832 – 1910): i due pianoforti sono stati in grado di abbracciare l'estensione di un'orchestra riproducendone le luci e le ombre, così come l'intreccio delle singole parti. Rientrati in scena tra convinti applausi, i pianisti Claudio Cantini e Giovanni Passalia hanno concesso un bis. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA