Tennis Mirafiume, partono i lavori per la ricostruzione della “capannina”

Bagni di Lucca, due anni e mezzo fa un incendio distrusse la struttura. Sassetti, presidente del circolo: l’attività riprenderà alla grande

BAGNI DI LUCCA. Sarà la ditta Backa Arben di Gallicano a realizzare la nuova “capannina” del Tennis Club Mirafiume, distrutta dall’incendio che il 28 gennaio 2019 devastò il glorioso circolo sportivo di Bagni di Lucca.

I lavori, per un costo di 175mila euro, saranno materialmente affidati domani dall’amministrazione comunale. Il nuovo stabile, ubicato subito dentro l’ingresso, lontano dalla riva della Lima, dove era prima, non sarà solo una semplice segreteria per la prenotazione dei campi e del piccolo ritrovo, la tanto amata casina dove si riunivano i frequentatori del club, grandi e piccoli, e dove veniva fatto anche un servizio di ristorazione veloce, pizzeria, e ristorante per cene.


La nuova struttura sarà ora una vera e propria foresteria di accoglienza, un ambiente gradevole che accoglierà abituali frequentatori e turisti. Il circolo del tennis ha tre campi in terra rossa che si trovano nella parte superiore: lì si sono svolti tantissimi tornei passati alla storia. E soprattutto lì sono cresciute le campionesse Jasmine Paolini e Jessica e Tatiana Pieri. C’è anche un quarto campo in materiale sintetico (nuovo) nella parte più bassa, vicino al fiume.

Simone Sassetti, presidente del circolo e Antonio Ricci, vice, in questi tre anni non si sono mai persi d’animo. Nei primi periodi dopo l’incendio, per non far cessare gli allenamenti ai frequentatori del club (grandi e piccini) le lezioni sono continuate sui campi di Corsagna, messi a disposizione dalla locale Misericordia. «La casina verrà costruita vicino all’ingresso del club – spiega Antonio Ricci – sulla parte destra, dove adesso si trova lo stabile provvisorio. Sarà una bella costruzione, di buon impatto visivo anche per il turista che arriva da Ponte a Serraglio e passa vicino al Tennis Mirafiume, dopo avere imboccato la curva.

La nuova “casina” non andrà a intaccare la vecchia scalinata, la tribuna del campo 1, lo storico terreno su cui sono state giocate tantissime partite importanti negli anni d’oro del tennis. Siamo fiduciosi per una ripresa alla grande della attività che è già a pieno ritmo, anche in notturna».

Intanto, annuncia Ricci, sabato pomeriggio si giocheranno le finali dei campionati Aics provinciali a partire dalle 15. Alle 17, 30 il club festeggerà la donazione di un nuovo defibrillatore che viene fatta al circolo da parte della associazione “Il sorriso di Francesco” , creata in ricordo di Francesco Tontini, il giovane di 18 anni rimasto vittima in un incidente stradale a Fornaci di Barga il 17 ottobre 2019. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA