Guamo, un altro incidente all’incrocio di via Sottomonte

I residenti invitano il Comune a ridipingere le strisce che sono ormai logorate e a installare un attraversamento pedonale che sia protetto e illuminato  

CAPANNORI. All’ennesimo incidente i residenti tornano a sbottare. Un nuovo sinistro, per fortuna senza conseguenze, all’incrocio di via Sottomonte a Guamo, al confine con via Pontestrada a Verciano. Il fatto è accaduto nella tarda serata di lunedì, un forte botto tra un auto e un furgoncino al centro di quell’incrocio pericoloso dove da tempo i cittadini chiedono una soluzioni definitiva. Certo, una strada di grande scorrimento, quindi soggetta anche ad incidenti, transitata ogni giorno da molti autoveicoli, spesso noncuranti dei limiti di velocità come delle strisce pedonali di fronte alla scuola dove attraversano i bambini diretti nelle loro aule per mano ai genitori.

Su quella strada si affacciano decine di attività e l’elementare Lorenzo Nottolini. E proprio per questa ragione per le famiglie che abitano in quella zona e non solo, è urgente un intervento per indurre le auto a rallentare e fare attenzione. Sul banco degli imputati c’è sì l’alta velocità, ma anche una segnaletica carente, la scarsa illuminazione e i pochi controlli. Tra le cause non solo di insidie per i passanti (una signora qualche mese fa è stata investita riportando ferite) ma anche per gli automobilisti stessi. Problemi che possono essere due facce della stessa medaglia, ovvero un pericolo sia per i pedoni che per le auto.


Come accaduto ad aprile quando un’automobile è finita sul marciapiede e il caso ha voluto che in quel momento non passasse nessuno. Un crocevia troppo insidioso che i residenti chiedono di mettere in sicurezza con una rotonda fra la via provinciale Sottomonte e quella comunale di Pontestrada.

Tra le proposte è stato anche chiesto un dosso, ma è stato bocciato dall’amministrazione comunale, perché si tratta di una strada a elevato traffico. Per la rotonda sembra non esserci lo spazio sufficiente, ma «potrebbe andare bene un piccolo rondò, come quello davanti all’agenzia delle entrate a Guamo» dicono i residenti che intanto invitano il Comune a segnalare meglio le strisce ormai logorate e ridipingerle, e posizionare un attraversamento pedonale protetto e illuminato.

Un problema noto da tempo all’amministrazione comunale di Capannori e alla Provincia di Lucca che nel 2019 hanno annunciato un piano di interventi. —

N. N.

© RIPRODUZIONE RISERVATA