Lancia bottiglie dalla finestra per sfogare la noia da pandemia

La polizia denuncia un impiegato accusato di gettare oggetti per strada  L’uomo deteneva regolarmente pistole e fucili che gli sono stati ritirati

LUCCA. Accusato di lanciare delle bottiglie dalla finestra e di aver acceso un fuoco fuori da un condominio: denunciato un trentenne impiegato. In casa aveva un piccolo arsenale che gli agenti della polizia hanno ritirato in via cautelativa. Si è giustificato dicendo di averlo fatto per la noia prodotta dalle misure restrittive.

Gli effetti della pandemia sono variegati. A volte sono di natura economica, altre di tipo psicologico. In ogni caso non sono mai positivi. A questo riguardo è singolare la storia di cui ha dato notizia la questura di Lucca. Alle 5 di ieri mattina, una pattuglia della polizia è intervenuta in un quartiere della prima periferia dove alcuni residenti avevano segnalato il comportamento anomalo di un uomo che, a detta loro, si era messo a gettare bottiglie dalla finestra e aveva acceso un piccolo fuoco nelle parti comuni di un condominio. I poliziotti sono intervenuti sul posto e hanno identificato un trentenne che, secondo quanto riferito dalla questura, ha spontaneamente dichiarato di aver appiccato il fuoco per noia e per depressione in seguito alle restrizioni relative alla normativa anti-Covid. Dai successivi accertamenti è emerso che l'uomo, un impiegato di banca, è titolare di una licenza per tiro al volo ed era in possesso di diverse armi da fuoco e da taglio, tutte regolarmente detenute. Alla luce della condotta insolita del trentenne, gli agenti hanno ritirato cautelativamente le armi di cui era in possesso. L’articolo 39 del Testo unico di pubblica sicurezza (detto Tulps) consente agli ufficiali il ritiro cautelare di armi a persone ritenute capaci di abusarne e li obbliga a darne comunicazione al prefetto. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà per getto pericoloso di cose e condotto in ospedale per una visita, al termine della quale è tornato a casa. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA