Alla guida senza patente né assicurazione: due multe da oltre seimila euro ciascuna

Le sanzioni a carico di un uomo di 36 anni e una donna di 61 dopo i controlli della Polizia Locale

BORGO A MOZZANO. Raffica di controlli da parte del servizio associato di polizia locale Media Valle del Serchio guidata dal comandante Marco Martini, che dall’inizio dell’anno, dopo la decisione di non rinnovare la convenzione da parte dei Comuni di Bagni di Lucca e Coreglia Antelminelli, non ha abbassato la guardia, continuando nella propria attività di accertamento e controllo.

Nelle ultime settimane in particolare sono stati intensificati i servizi lungo le strade di propria competenza ricadenti nei comuni di Borgo a Mozzano, Gallicano e Pescaglia, per la prevenzione di comportamenti illeciti alla guida e per il rispetto delle norme anticovid.

Numerosi i veicoli sottoposti a controllo, e costante il monitoraggio delle aree più soggette ad assembramenti in materia di Covid o a condotte illecite in tema di abbandono di rifiuti.

In particolare, per quanto riguarda l’attività correlata agli accertamenti sulla viabilità, sono stati sorpresi due conducenti alla guida di veicoli senza essere in possesso della patente di guida, perché mai conseguita, né della polizza assicurativa obbligatoria per il veicolo condotto.

Entrambi i conducenti risultano residenti nel territorio della valle del Serchio: il primo, un giovane di 36 anni, era a bordo di un’autovettura, l’altra, una donna di 61 anni, alla guida di una moto. Per entrambi sono scattate le sanzioni amministrative per un importo superiore a 6.000 euro ciascuno, oltre al sequestro amministrativo dei veicoli.

In un’altra occasione la pattuglia ha controllato un automobilista la cui autovettura risultava ancora intestata al padre defunto da oltre quindici anni nonché sprovvisto della copertura assicurativa: anche in questo caso è scattata una pesante sanzione amministrativa come previsto dalla normativa vigente, con ritiro della carta di circolazione e sequestro del veicolo.

Sotto la lente d’ingrandimento anche il cd “traffico pesante”, per cui nel corso del 2021 è stato attivato uno specifico progetto, con verifiche finalizzate al rispetto dei tempi di guida e di riposo degli autisti nonché al carico trasportato: di rilievo l’accertamento effettuato su un autotrasportatore proveniente da fuori regione, il quale, in violazione del regolamento comunitario in materia, non aveva rispettato i prescritti periodi di riposo nell’ambito della propria giornata lavorativa.

Ma come detto la polizia municipale ha effettuato numerosi controlli anche per il rispetto delle leggi anticovid, sottoponendo a verifiche persone ed esercizi pubblici nei tre comuni aderenti al servizio associato.

In questo ambito sono state elevate oltre venti sanzioni soprattutto per il mancato utilizzo della mascherina protettiva ove previsto e per spostamenti non giustificati. 

Alle attività di accertamento e controllo si accompagna anche un percorso di educazione stradale che viene svolto fin nelle scuole materne del territorio e che interessa tutti i comuni aderenti al Servizio.

“Siamo molto soddisfatti dell’attività della Polizia Locale che, in forma associata, può continuare a fornire le necessarie risposte ai cittadini in tema di sicurezza, garantendo una presenza costante su tutto il territorio dei comuni aderenti”, afferma il sindaco del Comune di Borgo a Mozzano, ente capofila del Servizio Associato.