Danneggiate le sedi di Aquila Sant'Anna e Polisportiva Santanna

I dirigenti delle società sportive mostrano i danni causati dai vandali

Durante la notte ignoti hanno rotto porte, attrezzi e sedie.Erano alla ricerca di denaro ma hanno trovato soltanto documenti e bollette

LUCCA. Brutta sorpresa la mattina dell'8 maggio per Angelo Mariani, Valerio Ferdico e Luciano Mugnaini. I tre, dirigenti di Aquila Sant’Anna e Polisportiva Santanna, sono giunti al campo di via Matteotti per rimettere in ordine spogliatoi e sede sociale e manto erboso fiduciosi nella prossima ripartenza di allenamenti congiunti e attività calcistiche giovanili. Ma ad attenderli non c’era il classico taglio dell’erba o la sistemazione di palloni e attrezzi. Ignot, infatti, probabilmente nella notte, hanno divelto la rete di recinzione lato viale Einaudi del campo sportivo e hanno rotto porte, manto erboso, attrezzi e sedie della sede sociale. Con un martello utile per il fissaggio delle porte, i vandali hanno addirittura pensato di colpire ripetutamente il muro dello spogliatoio degli ospiti. Nella sede, hanno rotto l’armadio contenente documenti e bollette; hanno anche spaccato una ventiquattro ore con la speranza di trovare qualche soldo, ma altro non hanno potuto trovare se non cartellini e vecchie liste di partite giocate ormai oltre quattordici mesi orsono. Valerio Ferdico, vicepresidente della Polisportiva Santanna, Angelo Mariani, presidente dell’Aquila Sant'Anna e Luciano Mugnaini, custode dell’impianto hanno poi notato danni anche al chiosco del bar, da cui provenivano odori di cibo e dove sono stati rinvenuti abiti in pessimo stato, L’area verde di via Matteotti, in cui si trova il campo sportivo, è stata oggetto di forti interventi da parte del Comune di Lucca e questa non è la prima segnalazione di danni e bivacco al verde e all’impianto sportivo. La sensazione è che senza controllo e senza manutenzione risulta poi inutile realizzare nuove opere.