Dal 15 febbraio orario pieno per altri sei uffici postali della provincia di Lucca: ecco dove

Verso una graduale ricerca di normalità: dieci giorni fa altri 12 sportelli in Lucchesia (e soprattutto a Capannori) erano tornati alle aperture standard

CAPANNORI. Certo, è decisamente presto per poter parlare di ritorno alla normalità, ma ogni segnale che avvicini allo status quo pre-pandemia rappresenta una sorta di lampadina che si riaccende.

Una di queste lampadine è rappresentata dai servizi che tornano a funzionare come in passato. Già da lunedì 18 infatti dodici uffici postali in Lucchesia, e 55 in Toscana, hanno ripreso a funzionare con l’orario normale, quello che avevano prima dell’arrivo del virus (con tutte le restrizioni che ne erano conseguite). A queste “ripartenze” se stanno per aggiungere altre 29 nella nostra regione, sei delle quali in provincia di Lucca. Riapertura che sarà riaccompagnata dall’allestimento dei dispositivi anticontagio per clienti e dipendenti. La riapertura degli uffici è stata al centro anche di una riunione tra l’assessore regionale Stefano Ciuffo, il responsabile “mercato privati” della macroarea centro nord di Poste Italiane Giovanni Zunino e il direttore dell’Anci Toscana (l’associazione dei Comuni) Simone Gheri. La maggior parte delle riaperture a orario normale tra quelle già avvenute il 18 gennaio riguardano il territorio di Capannori.


Questi gli uffici postali che sono già tornati al vecchio orario. A Capannori sono gli uffici postali di Zone, San Colombano, Massa Macinaia e Guamo (dove si ritorna ai sei giorni di apertura settimanali), cui si aggiungono quelli di Lappato (tre giorni di apertura settimanale) e di San Ginese (due giorni). A pieno orario anche gli uffici di Valdottavo a Borgo a Mozzano, di Mologno a Barga e di Nocchi a Camaiore (che tornano a sei giorni di apertura settimanale), così come quelli di Minucciano (due giorni settimanali), di Turrite Cava a Gallicano e di Chiozza a Castiglione (entrambi aperti tre giorni a settimana). Soprattutto in Valle invece gli uffici postali che ripartiranno con l’apertura standard il 15 febbraio: oltre all’ufficio di Matraia a Capannori (con due giorni di apertura settimanale) e a quello di Lucca Uno, nel centro storico (su sei giornate), l’elenco comprende gli uffici di Diecimo a Borgo a Mozzano e di Ghivizzano a Coreglia Antelminelli, che torneranno entrambi a sei giorni di apertura settimanale, quello di Giucugnano nel Comune di Sillano (tre giorni a settimana) e quello di Silicaia a Camporgiano (due giorni a settimana).

«Una buona notizia per nostri Comuni – ha commentato il consigliere regionale Mario Puppa – e per i tanti cittadini, che hanno dovuto, soprattutto nel mese di dicembre, fare lunghe file fuori dagli uffici postali a causa del divieto di attesa all’interno dei locali per evitare assembramenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA