Neve, ancora caos in Garfagnana: strade bloccate e 7.000 utenti senza corrente

Difficoltà anche per i mezzi spalaneve. A Piazza al Serchio oltre 1.000 famiglie e attività prive di elettricità

LUCCA. Resta molto critica la situazione in Mediavalle e Garfagnana dove la copiosa nevicata di mercoledì 6 gennaio, che si è aggiunta alla coltre bianca già notevole dei giorni precedenti, sta creando parecchie difficoltà negli spostamenti, persino ai mezzi adibiti allo spalamento neve e spargisale e ai camion con gli addetti che devono intervenire per la rimozione o il taglio delle piante cadute sulle carreggiate per il peso della neve.

Alcune strade provinciali di alta montagna sono state chiuse nella notte in via precauzionale, poi riaperte alle prime luce dell’alba. Sulla sp 72 del Passo delle Radici, in località Costone, dalla Casina Rossa circa 7 km prima del Casone di Profecchia la strada provinciale è stata chiusa a causa delle neve che ha letteralmente sommerso la strada in quel punto. La turbina della Provincia è a monte del luogo dove è scivolata la neve sulla strada ed interverrà per rimuovere il materiale in modo da poter riaprire la direttrice.
 
Le strade di Fondovalle sono percorribili grazie agli interventi e ai passaggi continui dei mezzi della Provincia ma dai 5-600 metri di altitudine in su la situazione è molto critica proprio per l’enorme mole di neve caduta. I pericoli, oltre a dover percorrere strade per forza di cose dalla larghezza ridotta per la neve, riguardano soprattutto il rischio di caduta alberature sulla sede stradale.
 
Anche per questo la Provincia, soprattutto per chi abita o lavora in Alta Garfagnana o comunque in zone montane dove la neve è caduta abbondante, raccomanda di muoversi soltanto in caso di reale necessità, con le catene montate o i pneumatici invernali, e sempre con la massima prudenza viste le condizioni del fondo stradale.
 
Enormi difficoltà permangono anche sul fronte dell’approvvigionamento elettrico. A stamani ci sono ancora oltre 7.000 utenze disabilitate nonostante gli interventi degli addetti Enel. Con punte di 1.162 utenze interessate a Piazza al Serchio, 962 a Villa Collemandina, 884 a Vergemoli; 405 a Bagni di Lucca.
 
Problemi, nelle prime ore della mattina, anche per i treni, con le corse che sono state effettuate con bus sostitutivi che a loro volta hanno avuto grandi difficoltà a percorrere il tragitto