Ceccardi al 50% in provincia di Lucca: Giani si ferma al 40%

Risultato elettorale in controtendenza in Lucchesia: per quanto riguarda le liste il Pd si conferma primo partito e nel comune capoluogo 

LUCCA. Susanna Ceccardi stacca Eugenio Giani di dieci punti percentuali e in provincia di Lucca ottiene oltre il 50% dei voti mentre il candidato del Pd non va oltre il 40% delle preferenze. Un risultato in controtendenza quello della Lucchesia rispetto alla maggior parte degli altri territori toscani – Firenze su tutti - dove Giani ha invece ottenuto i voti necessari per diventare il nuovo presidente della Regione. Per quanto riguarda le liste invece, il Pd si conferma primo partito in provincia e nel comune capoluogo mentre la Lega si afferma in molti centri della Piana e della Valle del Serchio. Ottimo il risultato di Fratelli d’Italia. 

Anche sul fronte delle preferenze singole il Pd tiene e “piace”:  fra tutti spiccano Mario Puppa, per tre mandati sindaco di Careggine, il più piccolo comune della provincia, e Valentina Mercanti, assessore alle attività produttive del Comune di Lucca. In Fratelli d’Italia il “preferito” è stato Vittorio Fantozzi, ex sindaco di Montecarlo e ora vicesindaco, mentre nella Lega a emergere è stata Elisa Montemagni. “Leader” nelle preferenze di Fratelli d’Italia è stato invece Maurizio Marchetti, già consigliere regionale ed ex sindaco di Altopascio. 
 
Sul fronte referendum la provincia di Lucca si è espressa a favore del Sì (66% dei voti) per il taglio dei parlamentari mentre il No si è fermato al 34% in piena linea con l’andamento nazionale.
La guida allo shopping del Gruppo Gedi