Il ragazzo aggredito per primo: «Diciamo basta all’omofobia»