Donatella Buonriposi raddoppia: provveditrice anche a Livorno

Il brindisi di Donatella Buonriposi con Ernesto Pellecchia, direttore dell’ufficio scolastico regionale

La direttrice dell’ufficio territoriale di Lucca e Massa Carrara nominata venerdì scorso

LUCCA.  «Sarà un bell’impegno ma a me le novità piacciono». Dopo il brindisi col direttore generale dell’ufficio scolastico regionale, Ernesto Pellecchia, davanti ai dirigenti scolastici riuniti nella sua ex scuola - l’istituto Fermi - la provveditora di Lucca e Massa Donatella Buonriposi commenta così il suo nuovo incarico che, a partire da venerdì scorso, la vede anche a capo dell’ufficio scolastico provinciale di Livorno.

Una nuova sfida per Buonriposi la quale ha accettato consapevole che comporterà inevitabilmente «un ulteriore aumento di lavoro» ma che comunque, forte della propria esperienza maturata in questi anni - prima da insegnante, poi da dirigente ma anche da ispettrice e infine, a partire da quattro anni fa anche da provveditora - si sente pronta ad affrontare. .

«Non è un momento facile per la scuola - spiega - e il prossimo anno scolastico sarà pieno di incognite dovute anche all’alto numero di dirigenti e insegnanti che andranno in pensione. In tanti hanno colto la palla al balzo di Quota 100 per andare via e penso che alla base di queste decisioni ci sia soprattutto un problema legato al forte aumento delle responsabilità». Donatella Buonriposi si dimostra invece in controtendenza e pronta ad accollarsi la direzione delle scuole di ben tre province toscane. Con tutto quel che comporta... . «Invece di andare in pensione mi aggiungono ulteriore lavoro - commenta poi - da venerdì scorso la collega Anna Pezzati non ha più il ruolo di provveditora di Livorno perché le è scaduto il contratto. Mi dispiace molto perché è una dirigente scolastica molto in gamba».


Un percorso, quello di Donatella Buonriposi che l’ha vista impegnarsi non solo nel mondo della scuola ma anche in quello della politica. Laureata in Pedagogia a Firenze con una tesi sulla città di Lucca e il Settembre Lucchese è stata assessore alla pubblica istruzione e alla cultura durante la giunta di Mauro Favilla. Alle scorse elezioni amministrative è stata candidata a sindaco di Lucca sostenuta dalle liste civiche “Lei Lucca” e “Rinascimento sia” ottenendo il 5,15% dei voti. A oggi è consigliera comunale, capogruppo di “Lei Lucca”. Alle elezioni politiche del 4 marzo del 2018 è stata candidata al Senato con la “Lista civica Popolare” dell’ex ministra della Salute Beatrice Lorenzin insieme all’ex sindaco di Borgo a Mozzano, Francesco Poggi e all’assessora comunale di Capannori, Serena Frediani. «Con gli uffici di Lucca e Massa abbiamo trovato un buon coordinamento - aggiunge Buonriposi - e ora dovremo trovarlo anche con Livorno». Territorio che Buonriposi conosce bene in quanto c’era già stata in qualità di ispettrice. «Resto comunque convinta - conclude - che si dovrebbe dare più spazio ai giovani. Nel mondo della scuola ci vogliono menti fresche». —


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi