Rapina alla sala slot, in tre picchiati e rinchiusi

La sala slot Macao

Lucca: il colpo nei locali di "Macao" sulla via Pesciatina. Al pronto soccorso un uomo colpito da un pugno e una donna lievemente intossicata da un estintore

CAPANNORi. Violenta rapina, nella tarda serata di giovedì 28 febbraio, alla sala slot "Macao" sulla via Pesciatina, all'altezza della rotonda che porta verso via Rossi e Porcari. Una banda ha fatto irruzione nei locali e ha trattato brutalmente le tre persone che si trovavano in quel momento all'interno. In particolare, i banditi hanno colpito con pugni due uomini (il gestore e un cliente della sala slot), mentre hanno diretto il getto di un estintore a polvere nei confronti di una donna, impiegata del locale. Hanno poi rinchiuso i tre all'interno di uno sgabuzzino, prima di prelevare il bottino e darsi alla fuga.

A intervenire su un posto è stata una pattuglia dei carabinieri, che ha subito liberato i tre impiegati. Per uno degli uomini copito dai banditi (il gestore) è stato disposto il ricovero in ospedale con il codice verde, mentre l'altro (il cliente) ha rifiutato il trasporto. Controlli al San Luca anche per la donna, trasportata in codice giallo.

La stessa sala slot era stata rapinata con modalità simili a luglio del 2017: in quel caso la banda era fuggita con l'incasso di circa 30mila euro.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi