Venti serate di musica al Caffè delle Mura

Presentato il calendario di Lucca Jazz e Animando Esibizioni ogni venerdì a partire da dopodomani

LUCCA. L’esperienza dello scorso anno è andata a gonfie vele e adesso il Circolo Lucca Jazz e l’associazione Animando ci riprovano con un progetto di altissimo livello. È la nuova stagione di concerti in programma ogni venerdì, da febbraio a giugno, all’Antico Caffè delle Mura in collaborazione con la famiglia Barsotti che gestisce il locale.

Per cinque mesi il locale - negli anni teatro di famosi set cinematografici - sarà dunque palcoscenico di una ventina di concerti che, a differenza dello scorso anno, non saranno soltanto di musica jazz, ma spazieranno tra lo swing, la musica popolare internazionale e quella dei grandi cantautori italiani che hanno lasciato un’impronta indelebile nell’universo musicale e nel cuore dei fans.


È il presidente del Circolo Lucca Jazz Vittorio Barsotti a illustrare il programma nel corso di una conferenza stampa, alla quale hanno partecipato anche Paolo Citti e Mauro Di Grazia, presidente e vicepresidente di Animando e Laura De Luca, membro della medesima associazione. Un successo annunciato per Stefano Ragghianti, assessore alla cultura del Comune di Lucca che patrocina l’iniziativa «che, commenta, dovrebbe diventare un appuntamento annuale, in quanto si svolge in uno scenario straordinario grazie al supporto di associazioni, enti pubblici e aziende private e si rivolge a un pubblico variegato».

Si parte venerdì 8 febbraio con una serata del Circolo Jazz Group che proporrà un repertorio di standard noti con brani classici del jazz. Sul palco la vocalist Sara Bergamini accompagnata dal pianista Alessandro Matteucci, Beppe Nannini alla tromba e sax, Lorenzo Fuzica alle percussioni, Daniele Micheli al contrabbasso e lo stesso Vittorio Barsotti alla batteria. A completare la serata il chitarrista Marco Cattani. Il venerdì successivo, 15 febbraio è la volta di Animando che proporrà un omaggio a Enzo Jannacci con Luca Benicchi, pianoforte e voce, Andrea Pacini alle percussioni e la vocalist Margherita Giorgi. Ancora jazz il 22 febbraio con il Federica Gennai Trio. L’8 marzo è il turno dello swing italiano con Rossano Giusfredi al piano, Piero Di Marco alla tromba, Daniele Micheli al contrabbasso e di nuovo Vittorio Barsotti alla batteria e la voce di Daniela Acquaviva. Il venerdì successivo omaggio a Giorgio Gaber con Giulio D’Agnello, chitarra e voce, Antonello Solinas al basso e Diego Guarino alla batteria. Gli spettacoli iniziano alle 21.45 e sono a ingresso libero con consumazione obbligatoria. Chi lo desidera può prenotarsi anche per la cena. —

Rossella Lucchesi