Il pool di avvocati rinuncia alla causa cautelare e sposta l’azione al tribunale di Lucca

Non c’era la certezza che i giudici del tribunale delle imprese di Roma consentissero al sequestro  del marchio che era di proprietà della società con sede a Sofia