Tredici nuovi sieropositivi a Lucca: in tre hanno l’Aids

Ancora scarsa la percezione del rischio. Il dirigente di malattie infettive del San Luca: «Incidenza stabile ma molti arrivano da noi con la malattia in fase avanzata»