I 40 anni dall’arrivo di Goldrake

Era il 4 Aprile 1978, quando su quella che allora si chiamava Rete due (oggi Rai due), una giovane Maira Giovanna Elmi annunciò l’arrivo in tv di un cartone animato giapponese unico nel suo genere:...

Era il 4 Aprile 1978, quando su quella che allora si chiamava Rete due (oggi Rai due), una giovane Maira Giovanna Elmi annunciò l’arrivo in tv di un cartone animato giapponese unico nel suo genere: “Atlas Ufo Robot”. Sono passati 40 anni ma il mito di “Goldrake” è ancora vivo e sembra non tramontare mai. E lo dimostra l’incontro di questa mattina alle 11 nella sala convegni della cappella Guinigi (complesso di San Francesco) che ripercorrerà la storia televisiva e non del robot creato da Go Nagai attraverso video, immagini e racconti. Parteciperà Maurizio Nataloni, uno dei massimi esperti italiani di manga e anime. Un appuntamento assolutamente da non perdere per i bambini degli anni Ottanta: Goldrake, infatti, è stata la serie che ha fatto da apripista all’invasione degli “Anime” in Italia dando il via allo sdoganamento di altri grandi classici come Mazinga, Jeeg, Daitarn 3, Gundam e molti altri ancora. —