Rolling Stones a Lucca: al concerto spuntano Naomi, Richard, e Vasco

Carrellata di super vip al concerto delle “pietre rotolanti”. Zanetti dell’Inter ha incontrato Jagger nel camerino

LUCCA. Prima di partire, Mick Jagger e Richard Gere hanno chiesto allo chef stellato Gennaro Esposito il bis del risotto allo zafferano con agrumi, cernia e un fondale di finocchietto selvatico. Hanno inviato i loro accompagnatori a chiederlo: detto fatto e l’hanno ricevuto. Mick e Richard l’hanno poi mangiato in macchina.

Prima di fare ritorno a casa, dopo la tappa a Pisa per incontrare il Dalai Lama, il canuto Gere alla fine non ha mancato di fermarsi a Lucca per assistere al concerto delle “pietre rotolanti”. E come lui non è mancata la divina Naomi Campbell a godersi il concerto fantastico dei Rolling Stones nella cornice unica delle Mura urbane. È giunta da Milano, dove ha partecipato all’evento con cui Donatella Versace ha ricordato i venti anni dalla morte del fratello Gianni. E poi la star del rock nostrano: Vasco Rossi, una presenza la sua della quale si parlava ma di cui non esistevano tracce, almeno sulla rete. Invece Vasco è venuto a Lucca per un concerto che sapeva essere unico, che sarebbe rimasto nella storia.

Lucca, il super concerto dei Rolling Stones visto dall'elicottero della polizia



Star della musica, della moda, delle istituzioni, dello sport. I Rolling Stones e Lucca hanno prodotto un vero effetto calamita. Cinquantaseimila fan “accreditati” con il biglietto in tasca, centinaia di persone accorse a carpire fuori dall’area concerto quello che potevano delle note e dei brividi usciti dal campo Balilla. E la girandola di vip, alcuni dei quali non sicuri fino all’ultimo, mentre altri, come il rocker fiorentino Piero Pelù, lo avevano annunciato attraverso il proprio profilo Facebook che sarebbero venuti a Lucca.

Entustiasta dell’esperienza lucchese il capitano del triplete dell’Inter Javier Zanetti, in città con moglie e figli per il concerto. Ha incontrato Mick Jagger di persona, in privato. Pochi attimi ma «che grandissima emozione oggi nel pre concerto dei Rolling Stones con MickJagger!», ha scritto Zanetti sui social a commento della foto che lo ritrae con il leader della rockband. Sempre tra gli esponenti del mondo dello sport, tra gli skybox si è vista passeggiare Bebe Vio, la campionessa paralimpica di scherma. L’aspetto di una ragazzina: tutta in nero, pantaloni e maglia, i capelli biondissimi.



Già nella mattinata di sabato 23 ha fatto il turista in città Emanuele Filiberto di Savoia: si è soffermato a lungo in Cattedrale, davanti al volto Santo. Pranzo in Versilia e poi di nuovo a Lucca, per godersi il concerto da uno dei quattordici skybox, salottini lungo la passeggiata delle mura con venti sedie, divanetti e un piccolo servizio bar ciascuno.

Anche Roberto Dagostino, il giornalista di Dagospia, è rimasto a Lucca ieri l’intera giornata, con la moglie. Passeggiata in centro storico la mattina, cena al Caffè delle Mura e concerto: impossibile non notarlo nella giacca di velluto liscio a fondo nero con una “fantasia” a falce e martello rosso cangiante. Tra il pubblico vip degli Stones anche l’attrice Valentina Lodovini.

Nutrita la presenza di amministratori ed esponenti politici: il senatore Andrea Marcucci, il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, l’assessore Stefano Ragghianti, il consigliere regionale Stefano Baccelli, il presidente della Provincia Luca Menesini, il commissario del Pd lucchese Stefano Bruzzesi, Antonio Mazzeo del Pd, il sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto, il prefetto Francesco Paolo Tronca, il sottosegretario agli Interni Domenico Manzione, l’ex ministro del lavoro Maurizio Sacconi con la moglie Enrica Giorgetti, direttore generale di Farmindustria, Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità Anticorruzione. Al concerto anche il soprintendente di Lucca, dottor Luigi Ficacci, con la moglie.