Puccini senior, Bach  e Zappa: tre autori e una musicista 

LUCCA. I Puccini senior, Bach, Frank Zappa. E il contrabbasso. Tutto in uno, anzi in una: Valentina Ciardelli, 27 anni, originaria di Pietrasanta e diplomata all'Istituto musicale Boccherini di Lucca....

LUCCA. I Puccini senior, Bach, Frank Zappa. E il contrabbasso. Tutto in uno, anzi in una: Valentina Ciardelli, 27 anni, originaria di Pietrasanta e diplomata all'Istituto musicale Boccherini di Lucca. Dopo aver tirato fuori dalla polvere alcune composizioni settecentesche degli avi di Giacomo Puccini, la giovane musicista ha arrangiato per vibrafono e contrabbasso diversi pezzi di Bach e di Zappa. Il padre del contrappunto - nato in Germania alla fine del 1600 e morto a metà del 1700 - e il chitarrista e compositore statunitense sperimentatore di tutti i generi musicali – scomparso nel 1993 a 53 anni - insieme in un concerto che prossimamente vedrà impegnata Valentina e il vibrafonista Benjamin Boo allo Zappanale, il festival di Amburgo dedicato annualmente al geniale Frank.

Ma a Lucca sarà possibile ascoltarli in anteprima sabato 1 luglio (alle 21,15) nel suggestivo scenario dei sotterranei delle Mura all'Orto Botanico. La performance è a offerta libera. I contributi aiuteranno Valentina nelle spese per la sua partecipazione ad una prestigiosa competizione per contrabbasso solista che si terrà a settembre a Dallas in Texas (Stati Uniti), l'International Double Bass Solo Competition, alla quale sono ammessi solo venti musicisti. Diplomata al Boccherini nel 2014, la musicista ha studiato con Gabriele Ragghianti, lucchese, oggi docente al Royal College of Music di Londra dove lei stessa si è perfezionata per due anni. Nonostante gli studi l'abbiano portata lontana da Lucca, il suo legame con la città non è mai venuto meno. Tanto che, grazie alla borsa di studio della locale associazione “Animando”, ha potuto svolgere un lavoro di ricerca proprio sulla musica lucchese più antica. Così ha recuperato dall'oblio secolare alcune composizioni sacre di Giacomo, Antonio e Domenico Puccini, rispettivamente trisnonno, bisnonno e nonno del grande Giacomo, eseguendole per la prima volta in età moderna lo scorso 19 maggio a Lucca. «Un lavoro di ricerca entusiasmante – sottolinea Valentina –, che mi ha permesso di mettere in luce solo una piccola parte di quel tesoro ineguagliabile che si trova nella biblioteca dell'istituto Boccherini, dove sono custoditi anche manoscritti e spartiti donati dallo stesso Giacomo Puccini al suo primo conservatorio. Proprio da Londra è partita una sottoscrizione per dotare la biblioteca di contenitori adatti alla conservazione di molti preziosi documenti».

Ma la musica classica non è il solo pane di Valentina. Diplomata anche in composizione jazz, ama Frank Zappa da sempre. In suo onore ha formato il duo “The Girl in the Magnesium dress”, titolo zappiano del 1993 e ha ideato il concerto per il festival Zappanale, arrangiando brani noti del suo idolo e di Bach.