Anche il calcio giovanile è dalla parte di Gabriele 

L’Academy Porcari espone dalla terza categoria ai pulcini i cartelli in favore dello scrittore Del Grande. «La sua famiglia qui ha lasciato ricordi bellissimi»

LUCCA. «Io sto con Gabriele». Uno slogan che si è allargato a macchia d’olio e ha coinvolto anche una società di calcio, l’Academy Porcari, molto legata alla famiglia Del Grande. Tra allenamenti e gare del fine settimana, dalla prima squadra impegnata in terza categoria fino a tutte le squadre della scuola calcio, dai pulcini 2005 ai primi calci 2009, tutti hanno posato per una foto con in mano il cartello dedicato al blogger lucchese fermato dalle autorità turche il 9 aprile scorso e incarcerato, in stato di isolamento, a Mugla.
«Io personalmente conosco molto bene il padre di Gabriele Del Grande - racconta il vicepresidente dell’Academy Porcari Robert Giusfredi -. Massimo a Porcari, ma più in generale tutta la sua famiglia, ha lasciato un ottimo ricordo. Quando le scuole ad indirizzo cattolico furono chiuse, con una cooperativa si occupava della gestione delle lezioni proprio per le elementari e medie».
Da qui, accolto da tutta la società e da tutti i tesserati con grande entusiasmo, la decisione di scendere in campo dimostrando di essere vicini alla causa di Gabriele e di chiedere la sua liberazione il prima possibile. «Due giorni fa ho chiamato nello spogliatoio la squadra di pulcini 2005 e ho detto loro che avrei raccontato una storia - spiega Giusfredi -. La storia riguarda Porcari e una famiglia che ha lasciato in tutti noi un ricordo importante. Gabriele era attivo nella vita parrocchiale e insieme ad un gruppo di coetanei, quando forse ancora non frequentava le scuole medie, era uno di quelli che si notava subito per la sua inventiva e la voglia di cambiare il mondo. Lui e tutti quelli dei quali si circondava. Una famiglia bellissima e molto unita, speriamo che tutta la mobilitazione serva a smuovere le istituzioni e a far tornare in Italia Gabriele il prima possibile».
Anche la squadra di terza categoria, proprio ieri, è entrata in campo con i cartelli e l’hashtag «io sto con Gabriele» per dimostrare la solidarietà dell’Academy Porcari, ma più in generale di una comunità, molto legata alla famiglia Del Grande.
Altro servizio A PAG. 7
©RIPRODUZIONE RISERVATA