McCartney, Dylan e Waters: tris di star per il Summer 2017

D’Alessandro era ai concerti degli artisti al Desert Trip, festival californiano. Almeno due di loro si esibiranno a Lucca

LUCCA. Paul McCartney, Roger Waters e Bob Dylan. Un tris di leggende della musica internazionale che potrebbe essere protagonista del Summer Festival 2017, quello del ventennale.

Un tris di leggende che ha reso grande il Desert Trip, il festival rock che si svolge in California, che la scorsa settimana ha celebrato i padri fondatori del rock moderno.

Alla manifestazione era presente il patron del Summer Mimmo D'Alessandro, non solo lì da appassionato di musica, ma anche per stringere accordi e intavolare trattative per un'edizione, quella del Summer 2017, che sarà «esplosiva e memorabile» per riprendere le parole di promoter che insieme al socio Adolfo Galli è stato in California, oltre che ai concerti di Cat Stevens (altro papabile), Elton John e Marcus Miller.

Le probabilità di vedere l'ex Beatles a Lucca sono sempre più alte. Come non è fantasia pensare ad un grande show di Roger Waters (già passato dal Summer), magari con una rivisitazione del famoso The Wall, sugli spalti delle Mura, giocando sul significato delle parola inglese (wall, mura).

D'Alessandro conferma il progetto di realizzare un paio di concerti nell'area degli spalti delle Mura dopo il via libera della Soprintendenza e del Comune.

«Sono sogni e idee possibili - dice D'Alessandro - ma per portare questi grandi nomi e fare un'edizione straordinaria serve la collaborazione di tutti, dalle istituzioni alla città, oltre che agli sponsor. Lo dico senza polemiche, ma come presupposto di partenza per un Summer spettacolare come tutti si aspettano per festeggiare i venti anni. Sono appena tornato dal Desert Trip, un grandissimo festival, dove ho sempre indossato la maglietta del Lucca Summer Festival. Ecco, vorrei questo orgoglio anche da parte della città».

Al Desert Trip c'erano anche Rolling Stones, Who e Neil Young. Per Mick Jagger e soci però appare più dura.

Ma non esclude niente D'Alessandro che conferma l'idea delle tre location del festival: il palco principale in piazza Napoleone, gli spalti delle Mura e piazza Anfiteatro per i concert jazz.

Per gli annunci è ancora presto, se ne riparlerà dopo il festival del fumetto, quando l'organizzatore del festival tornerà a incontrare il sindaco Alessandro Tambellini e il sovrintendente Luigi Ficacci. Tra i protagonisti del festival californiano c’era anche Bob Dylan da poco insignito del premio Nobel per la letteratura: fu lui, nel lontano 1998 ad aprire la prima edizione del Summer Festival, all’epoca ospitato in piazza Anfiteatro.

«Un riconoscimento meritato per questo grande poeta della musica e della grande tradizione americana - sono le parole di D’Alessandro -, Bob Dylan è stato il primo concerto del Summer Festival, un altro motivo di soddisfazione per me e per tutti i lucchesi», conclude.

©RIPRODUZIONE RISERVATA