Anatomia patologica il dottor Sabò va in pensione

LUCCA. L’ospedale di Lucca perde un grande professionista. Dal 1° di aprile il dottor Claudio Sabò lascia la direzione del reparto di Anatomia patologica: nei prossimi mesi smaltirà i numerosi giorni...

LUCCA. L’ospedale di Lucca perde un grande professionista. Dal 1° di aprile il dottor Claudio Sabò lascia la direzione del reparto di Anatomia patologica: nei prossimi mesi smaltirà i numerosi giorni di ferie accumulati nel corso di questi anni e a febbraio andrà ufficialmente in pensione. Una delibera dell’Asl pubblicata nei giorni scorsi informa che le funzioni di supplente saranno svolte dal dottor Andrea Cavazzana, direttore dell’Anatomia patologica di Massa Carrara. Per due giorni alla settimana Cavazzana sarà a Lucca in maniera da coordinare le attività e garantire l’integrazione funzionale fra le due strutture, anche in vista del trasferimento dell’attività ordinaria nella struttura apuana, che diverrà il centro di riferimento della nuova super Asl per l’analisi dei campioni biologici provenienti dai territori di Lucca, Viareggio e appunto Massa Carrara.

Il dottor Sabò lascia la direzione del reparto dopo 14 anni. Classe 1954, entrò all’ospedale del Campo di Marte nel 1972 e dal 2002 è a capo dell’Anatomia patologica. Persona squisita e professionista stimato, oltre a essere un luminare Sabò ha importanti trascorsi sportivi: in gioventù è stato un discreto calciatore, militando nelle giovanili della Sampdoria. Dalla redazione del Tirreno gli auguri per una serena pensione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA