Ragazzo trovato in auto con pistola e manganello

La pistola, i proiettili, il coltello e il manganello ritrovati

Lucca, il ragazzo è stato "pizzicato" dalla polizia durante un controllo stradale. E' un ultra della Lucchese già sottoposto a Daspo

LUCCA. Un ragazzo di 28 anni, Fabio Vitrano residente a Piave di Compito, è stato arrestato da uomini della squaldra mobile perché, durante un controllo stradale di routine, è stato trovato in possesso di un manganello telescopico in metallo e di un coltello a serrmanico, custoditi nella tasca anteriore destra del giubbotto.

Ma ancora più inquietante è quello che i poliziotti hanno trovato perquisendo la Mini Cooper di Vitrano: un tondino in acciaio e, sotto il sedile posteriore sinistro, una pistola "Glock" calibro 9x21 che è risultata essere stata rubata a Barga nel novembre scorso, a seguito di un furto in abitazione. Nel caricatore erano contenuti otto proiettili.

Vitrano, che ha già avuto problemi con le forze dell'ordine per reati di detenzione abusiva di armi e reati contro il patrimonio è risultato anche positivo all'alcoltest. Vitrano, inoltre, è conosiuto in quanto esponenete dei movimenti dell'estrema destra lucchese e per far parte degli Ultras della Lucchese: in questo momento è sottoposto al provvedimento del Daspo.

Nel processo per direttissima è stato disposto il rinvio del dibattimento al 25 gennaio e Vitrano è stato posto agli arresti domiciliari. La procura aveva invece chiesto la custodia cautelare in carcere.