Incidente sul viale Europa, un consulente per la dinamica

Ieri mattina si è svolto l’esame esterno dell’anatomopatologo incaricato dal magistrato Domani alle 15 nella chiesa parrocchiale di Lunata si terranno i funerali di Celestino Moriconi

LUCCA. Sarà l’ingegner Andrea Del Cesta di Pisa - nominato dalla procura di Lucca - a chiarire con esattezza la dinamica dell’incidente costato la vita a Celestino Moriconi, 66 anni. Il pensionato di Lunata - che a bordo della sua Fiat Panda verde lunedì sera alle 20,08 provenendo da via dei Bocchi si era immesso sul viale Europa - è stato travolto da un furgone Fiat Doblò con alla guida un automobilista di 44 anni di Tassignano che viaggiava con accanto la figlia. La morte di Moriconi è avvenuta due ore dopo all’ospedale San Luca dove era stato trasferito in condizioni disperate. Il consulente del magistrato dovrà stabilire con esattezza la velocità del furgone in una zona dove c’è un limite di velocità di 50 chilometri orari e se vi siano o meno tracce di frenata sull’asfalto. Sarà sicuramente agevolato dalle immagini delle telecamere della pompa di benzina del bar Masini che sono state acquisite dai carabinieri della stazione di Lammari dove, come mostra il video de Il Tirreno, l’impatto del furgone con l’utilitaria è violentissimo con pezzi di carrozzeria che volano a diversi metri di distanza.

I funerali. Ieri all’obitorio del Campo di Marte il medico legale dell’Asl, Stefano D’Errico, ha eseguito l’esame esterno del cadavere del pensionato constatando le lesioni gravissime che hanno poi provocato il decesso nonostante le cure dei medici del pronto soccorso. Al termine dell’esame necroscopico il sostituto procuratore Antonio Mariotti ha concesso il nullaosta per la sepoltura. I funerali di Celestino Moriconi si terranno venerdì alle 15 alla chiesa parrocchiale di Lunata. Il pensionato risiedeva in via dell’Isola con la moglie Grazie e i figli Giulia, Emanuela e Luca. I mezzi coinvolti nel sinistro sono sotto sequestro giudiziario e saranno esaminati al più presto dal consulente tecnico del pubblico ministero. Il conducente del furgono è stato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio colposo.

Direzione di marcia. Dalle immagini della videocamera sembra che il pensionato immessosi sul viale Europa a Lammari dovesse entrare nel parcheggio del bar Masini dove ogni tanto si fermava a consumare qualche bevanda prima di tornare a casa. In quella zona Moriconi possedeva un piccolo orto che coltivava con passione quando le condizioni atmosferiche glielo consentivano. Alla drammatica scena del sinistro hanno assistito anche diversi testimoni, che sono stati sentiti o lo saranno a breve dai militari incaricati dalla procura di svolgere gli accertamenti, che stavano chiacchierando e fumando all’aria aperta. Sono gli avventori del locale a dare subito l’allarme: sul posto arrivano l'auto medica di Lucca, un'ambulanza della Misericordia di Capannori e un mezzo della Croce Verde di Ponte a Moriano.