Multe per le luci accese in processione

Dodici attività commerciali che avevano tenuto le vetrine illuminate sono state sorprese dalla polizia municipale

LUCCA. Ci sono due banche, alcune catene, ma anche un farmacia e due locali pubblici tra le 12 attività commerciali multate dalla polizia municipale perché sabato sera avevano tenuto accese le luci delle vetrine durante il passaggio della processione della S. Croce, il sentitissimo appuntamento che ogni anno porta migliaia e migliaia di persone in centro storico.

L’ordinanza del sindaco Alessandro Tambellini parlava chiaro: «Durante lo svolgimento della processione negli spazi e nelle aree illuminate con i lumini siano tenute spente le sorgenti luminose interne ed esterne degli edifici».

La stragrande maggioranza ha eseguito, qualcuno no. Ma è stato pizzicato.

Un agente del comando di piazzale San Donato aveva infatti avuto l’incarico di controllare. Risultato, dodici verbali da 50 euro. Le contravvenzioni sono state inflitte a Penelope piazza S. Frediano;  farmacia Giannini via Fillungo angolo piazza S. Frediano;  Sephora via Fillungo 169;  Deutsche Bank via Fillungo 78;  Geox via Fillungo 78;  Camicissima via Fillungo;  Pull Love via Fillungo 77;  Immobiliare La Lucchese via Fillungo 14;  pizzeria Pomodori via Fillungo;  Unicredit Banca piazza S. Michele;  Benetton via Vittorio Veneto 7; bar Astra in piazza Del Giglio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA