Dieci giovani aspiranti scrittori

Arrivano da tutta Italia e partecipano al seminario con gli esperti dell’editoria

LUCCA. Sono 10 e provengono da tutta Italia i partecipanti al progetto “Tessitori di sogni Lab”, declinazione lucchese di “Tracciati – laboratori artistici di narrazione urbana”. Tutti giovani i talenti della scrittura, vincitori di una borsa di studio, selezionati su una rosa di novantaquattro candidati, a Lucca per partecipare al seminario organizzato in collaborazione con i comuni di Lucca e Perugia, Lucca Comics & Games e il gruppo Atlantyca.

Sono Luca Longo, 25 anni, Roma; Anna Tasinato, 26, Neventa Vicentina; Marco Furlotti, 34, Parma; Chiara Fratar, 32, Novara; Daniele Nicastro. 34, Carmagnola; Roberto Paura, 26, Napoli; Silvia Pillin, 30, Vienna; Silvia Bellia, 29, Catania; Maura Nalini, 32, Bologna; Elisa Sabatinelli, 27, Fano. A supervisionare l’operato degli aspiranti autori un team di diciotto professionisti di tutti i ruoli dell’editoria cross-mediale che metteranno la loro esperienza pluriennale al servizio dei giovani borsisti con lezioni e prove pratiche finalizzate all’apprendimento dei segreti di una professione in grado di offrire importanti sbocchi lavorativi e lanciarsi sul mercato editoriale. Un’occasione per formare giovani artisti e creativi con un progetto di condivisione di idee e insegnamenti in un’ottica transmediale e internazionale che offrirà agli esordienti la possibilità di pubblicare a breve i loro lavori. Alla presentazione del progetto sono intervenuti Francesco Caredio, Renato Genovese e Emanuele Vietina, rispettivamente presidente, direttore e vicedirettore coordinatore di Lucca Comics & Games che hanno fatto il punto sull’attività dell’evento fiore all’occhiello dell’autunno lucchese che si avvia a compiere il mezzo secolo (quella di quest’anno sarà l’edizione numero quarantasei).

«Una manifestazione che ha raggiunto risultati eccezionali e punta sempre più in alto» dice il sindaco Alessandro Tambellini accolto da un applauso dei ragazzi ai quali ha dato il benvenuto rivolgendosi loro con la semplicità e la disponibilità di chi è abituato al contatto con i giovani che sono i rappresentanti del mondo del domani. «Mi auguro che Lucca, città apprezzata in tutto il mondo e capitale del fumetto e del gioco intelligente sia sempre più feconda sotto il profilo culturale e in grado di offrire tante opportunità ai ragazzi che hanno voglia di mettersi in gioco per creare le basi del loro futuro» prosegue il sindaco dichiarando la propria disponibilità nel supportare gli aspiranti autori durante la loro permanenza a Lucca. Di cui potranno conoscere importanti vicende storiche e personaggi leggendari che potranno ispirare i loro lavori».

Rossella Lucchesi