Piero Ciampi, scoperta la targa alla sua casa natale di via Roma

Livorno, la cerimonia e tutti i protagonisti

LIVORNO. Scoperta la mattina di domenica 29 aprile la lapide in ricordo del famoso cantautore Piero Ciampi sulla facciata della sua casa natale, in via Roma 1, di fronte a quella d un altro grande livornese, Amedeo Modigliani. Presenti, tra gli altri, il sindaco di Livorno Filippo Nogarin e membri del comitato Unesco Jazz Day di Livorno.

L'idea fu avanzata nel 2017 da Andrea Pellegrini, assieme al Comitato Unesco Jazz Day Livorno e all’Associazione banda città di Livorno; idea accolta con favore dal Comune di Livorno che ha sostenuto l’iniziativa. La lapide è stata realizzata dalla ditta Ma.Gr.Af., su progetto dell'architetto e designer Chiara Carboni, con logo originale di Riccardo Bargellini, installata dall’Impresa edile Saviozzi.

Contiene il testo "Qui nacque Piero Ciampi, 1934 - 1980, poeta e cantautore fino all'ultimo minuto". Quella che sembra una frase riferita a un periodo temporale in realtà, è vista dai promotori dell'iniziativa come un riferimento spaziale e modale: Piero Ciampi ha, infatti, vissuto la propria vita autenticamente, fino in fondo, ‘veramente’. Piero Ciampi è unanimemente riconosciuto come uno dei più importanti artisti italiani del secondo Novecento. Inserito nella corrente della grande canzone d'autore italiana al pari di Fabrizio de Andrè, Bruno Lauzi, Luigi Tenco e tutti gli altri, egli occupa in questa corrente uno spazio personale e unico, con i suoi testi iperrealisti e le sue interpretazioni crude e toccanti.

Scoperta a Livorno una targa che ricorda Piero Ciampi, cantautore e poeta

«Una vita piena di errori - afferma Andrea Pellegrini - che non si pone come modello ma come compagna alle nostre stesse vite; una vita che sembra dire non tanto "ecco come si fa e come si dovrebbe fare" ma piuttosto "Questa è la mia vita ed essendo io un artista non posso che cantarla" e magari anche "Ecco la mia storia: può farti compagnia"».