Poker dei Colli terzo successo di fila per la rosa di Venturi

montescudaio. Con un poker sontuoso i Colli Marittimi proseguono la striscia di vittorie e sconfiggono la loro bestia nera Castiglioncello. La capolista rompe gli indugi intorno alla mezz’ora: stop a centrocampo di Milano che, di rovesciata, serve in profondità Lepri lungo la sinistra, il terzino si divora i metri davanti a sé che lo separano dalla porta e da posizione invitante fa partire una conclusione potente e precisa che non lascia scampo a Barbetta. Prima dell’intervallo i padroni di casa sfiorano il raddoppio con Milano, ma Aquilante interrompe l’azione sventando una chiara occasione da rete. Nella ripresa preme il Castiglioncello alla ricerca della parità, ma l’ingresso di Nigiotti fa aumentare la qualità là davanti in casa colligiana: è proprio il giocatore neo entrato a mettere in mezzo all’area intorno al 20’ un cross magistrale che Giudici trasforma in rete con una gran giocata. Sul 2 a 0 il Castiglioncello accusa il colpo e dopo dieci minuti arriva il tris dei colligiani. Palla in profondità di Nigiotti per Milano che a tu per tu col portiere con uno scavino insacca a rete il 3 a 0. Nei minuti di recupero c’è tempo per il poker. A firmarlo ci pensa Fabbri con una bella azione personale che chiude il cerchio delle marcature. Porta ancora inviolata per Frongillo, terzo successo consecutivo per la squadra di Riccardo Venturi che si gode la vetta per la seconda settimana consecutiva. È dalla prima giornata di campionato che i Colli non prendono rete, una rete che nell’occasione arrivò da calcio di rigore. Difesa a tenuta stagna e un attacco che ha finalmente trovato la quadratura del cerchio con i vari interpreti (Milano, Giudici e Nigiotti), rimpiazzando a dovere El Falahi che ha giocato solo nei minuti finali, ma rappresenta una validissima carta in attacco per mister Venturi. Prosegue il momento no in casa Castiglioncello che deve ritrovare la giusta sicurezza e confidenza nei propri mezzi per risollevarsi da questo brutto periodo. Domenica Giudici e compagni osserveranno il turno di riposo e il Castiglioncello riceverà a Rosignano il Monterotondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA