E il Picchi stavolta ritrova i tre punti Morelli e Neri stendono il Tuttocuoio

livorno. Sotto il cielo plumbeo di via Pietro Nenni a Livorno, il Picchi di Nicola Sena rimanda a casa il Tuttocuoio senza punti, in una gara importante dopo le ultime uscite un po’ sfortunate in casa amaranto. Fin da subito il Picchi, infatti, è stato molto concentrato nell’approccio alla prestazione. Ritmo, intensità, controllo del gioco, che ha permesso alla formazione livornese di creare occasioni da gol molto pericolose, tra cui quella di Morelli che al 17’ trova la conclusione giusta per battere Muscas, dopo un ottimo scambio a due fra Testa e Neri.

Il vantaggio labronico conferisce nuova verve agli ospiti, che con Franzino per poco non riescono a trovare subito il pareggio: rapido a sfilare via in contropiede, fino a farsi vedere negare la rete dall’intervento prodigioso di Borboryo che sbroglia la situazione, evitando un gol certo. Il resto del primo tempo è in pieno controllo degli uomini di Sena, spaventati dal rischio del pareggio ma caparbi nel cercare di gestire i tempi e gli spazi in campo.


La seconda parte di gara inizia sulla falsariga della prima, subito una grandissima occasione per Campo che sfiora il palo a tu per tu con Muscas, divorandosi un gol che sembrava fatto. Il Picchi giostra la partita con grandissimo ritmo, senza subire più nemmeno un tiro dal Tuttocuoio, che appare quasi spaventato dal dominio tecnico dei livornesi. La partita cala tuttavia in intensità e atletismo, sfilando verso la fine senza nessuna occasione da ricordare, almeno fino all’85’, quando Castagnoli calcia forte verso la porta avversaria, Muscas respinge e Neri, famelico quanto rapace, piomba sulla palla trovando il sigillo che vale il raddoppio e chiude i giochi.

A fine partita Sena, tecnico dei livornesi, si compiace della prestazione offerta dalla sua squadra, evidenziando come le uscite della squadra siano state condizionate da eventi sfortunati e che con un po’ di cattiveria agonistica in più alla fine i risultati arrivano. Spazio anche ai complimenti per il Tuttocuoio, una compagine attrezzata per fare un campionato da protagonista, ma che oggi ha dovuto cedere il passo ad un Picchi quasi perfetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA