Beatrice Bibite se le beve ed entra nelle top-5 su 153

Livornesi protagonisti nel fioretto e nella sciabola nel campionato Cadetti Da Ribaudo a Palmerini: in tanti strappano il passo per i campionati italiani 

Mario Orsini

Livorno. Baby spadaccini, in pedana con il fioretto e sciabola in mano al Pala Dean Martin di Montesilvano. In programma la prima Prova Nazionale Cadetti. O se preferiamo la prima tappa di qualificazione verso i campionati italiani di categoria previsti dal 26 al 29 maggio 2022. Una grande kermesse riservata ai giovani schermitori nati negli anni 2005, 2006 e 2007. In pedana, con tanta voglia di far bene e mettersi in tasca il pass per l’appuntamento tricolore, anche tanti giovanissimi atleti del circolo scherma Fides, del presidente e Carlo Montano e dell’Accademia della Scherma pilotata dal Maestro Marco Vannini. In quest’ultimo caso, tra loro molti giovani schermitori anche con la casacca delle Fiamme Oro sulle spalle che si allenano a Livorno sotto la guida del Maestro Marco.


La più brava in casa labronica la fiorettista Beatrice Bibite: classe 2005. Per lei un ottimo quinto posto in una gara che ha visto la partecipazione di ben 153 schermitrici. Sontuosa la sua cavalcata fino alle soglie delle semifinali, cominciando dal girone eliminatorio grazie a sei vittorie ,su sei assalti, e uno score di 30 stoccate messe a segno e appena 7 subite. Poi tante belle dirette fino ai quarti nei quali ha ceduto 15-11 a Bianca Dinca del Mazara Scherma.

Nella stessa gara, in casa Fides, valide prove di Marta Cavallini: classe 2006 e delle giovanissime, classe 2007: Veronica Pritelli (Fides) e Elena Cigliano (Accademia della Scherma).

Tra i primi a salire in pedana, i 124 sciabolatori. Tra loro ben 14 del Fides. Il più bravo tra loro, Umberto Maria Ribaudo, alla fine 14°. Ribaudo dopo un ottimo girone (tutte vittorie) e alcune belle dirette, è stato stoppato negli ottavi quando però aveva già il pass in tasca. Bella gara e qualificazione in cassaforte pure per Cosimo Bertini e Davide Mannucci, tutti e due 17esimi con un percorso parallelo, iniziato a vele spiegate nel girone eliminatorio (tutte vittorie) e seguito da alcune valide dirette, prima di arrendersi alle soglie degli ottavi di finale. A frenarli anche un po’ di emozione. Qualificazione in tasca pure per il 14enne (classe 2007) Filippo Picchi e per Alberto Barsanti. Qualificazione, ancora da stabilire, invece, di Andrea Artuso, un altro dei talenti della numerosa e ben assortita nidiata di validissimi sciabolatori, con al timone di comando il Maestro Nicola Zanotti.

Non ce l’hanno fatta a centrare l’obiettivo, invece Pietro Marchini, Edoardo Betti, Mattia Pappalardo, Giorgio Favilla, Lorenzo Stefanutti, Niccolò Bechini, Diego Bottari e Nicolò Di Bartolomeo.

In campo femminile sempre del settore sciabola, a un soffio dalla qualificazione Azzurra Strati alla fine 33a dopo un bel girone (5 vittorie su sei assalti ). Un po’ più indietro, invece, Michelle Monaldi.

Bravi gli sciabolatori ma pure i fiorettisti. In pedana quattro spadaccini del Fides e sei delle Fiamme Oro-Accademia della Scherma. Il più bravo, dello squadrone della roccaforte di via Allende, con a bordo pedana il Maestro Roberto Bellucci, Riccardo Palmerini, classe 2006. Per lui 15° posto finale e pass in tasca per l’appuntamento tricolore. Qualificazione in cassaforte pure per Dani-Adam Fellah, alla fine 25esimo. Un po’ al di sotto delle loro valide potenzialità, invece, Gabriele Garzelli e Gualtiero Tognelli.

Note lusinghiere anche nel team del Maestro Marco Vannini. Il più bravo, non è una novità, è stato Matteo Pupilli (14esimo) e bella prova pure di Alessandro Biondi. Discreta prestazione, invece, di Cristiano Sena. Un po’ inferiori alle loro notevoli potenzialità ma con ampi margini di miglioramento, infine, le gare di Francesco Rencricca, Samuele Rossi e Leonardo Maggini.

I RISULTATI

Sciabola Maschile (124 partecipanti). Tra loro ben 14 del circolo Fides. Ecco il loro risultati: 14° Umberto Ribaudo, 17° Cosimo Bertini e Davide Mannucci, 26° Filippo Picchi, 28° Alberto Barsanti, 38° Andrea Artuso, 57° Pietro Marchini, 72° Edoardo Betti, 85° Mattia Pappalardo, 87° Giorgio Favilla, 88° Lorenzo Stefanutti, 90° Niccolò Bechini, 92° Diego Bottari, 105° Nicolò Di Bartolomei. Sciabola Femminile (94 partecipanti). Due del circolo Fides: 33° Azzurra Strati, 74° Michelle Monaldi. Fioretto Femminile (153 partecipanti). Circolo Fides: 5° Beatrice Bibite, 73° Marta Cavallini, 83° Veronica Pritelli. Per l’Acc. della Scherma, in gara, invece, Elena Cigliano. Fioretto Maschile (214 partecipanti). Quattro del Fides: 15° Riccardo Palmerini, 25° Dani-Adam Fellah, 94° Gabriele Garzelli, 149° Gualtiero Tognelli. E sei Fiamme Oro-Acc. della Scherma: 14° Matteo Pupilli, 27° Alessandro Biondi, 40° Cristiano Sena, 102° Francesco Rencricca, 142° Samuele Rossi, 173° Leonardo Maggini.