Colli Marittimi spinge Castiglioncello tiene e così finisce senza reti

I padroni di casa creano ma sprecano molto sotto porta Ora si deciderà tutto nel ritorno di domenica a Rosignano

Eva Bertolacci

montescudaio. Pari a reti bianche nel primo impegno stagionale fra Colli Marittimi e Castiglioncello. L’andata del primo turno di Coppa Italia non regala reti e il verdetto per il passaggio di turno è tutto rimandato a domenica sul campo del Castiglioncello dove andrà in scena il match di ritorno.


Il risultato maturato al “Niccolai” di Montescudaio forse va più stretto ai locali che agli ospiti per quanto visto in campo. I padroni di casa sono infatti apparsi più brillanti, più in condizione nonostante le assenze.

Mister Venturi oltre a Giudici ed El Falahi a inizio gara deve fare a meno anche di Matta sostituito da Di Stefano, mentre a mister Citi “mancano” gli under Fotino e Mori.

Le azioni più pericolose portano la firma dei padroni di casa, ma l’undici locale a fine gara avrà qualche rimpianto per la troppa imprecisione sotto porta, dovuta anche alla presenza di tanti giovani in campo che tutto sommato hanno ben figurato. Clamorosa nella ripresa l’occasione capitata sui piedi di Milano: da un cross laterale di Lepri l’attaccante bianco-blù non riesce a inquadrare la porta da posizione favorevole.

Allo scadere gli fa eco il compagno Startari che a tu per tu con Barbetta si lascia sfuggire la chance di timbrare la rete dell’1 a 0 all’extra time. Per gli ospiti da segnalare l’occasione limpida capitata sui piedi di Macchia, con Cappellini bravo a chiudere a chiave la porta evitando la rete.

Nella ripresa sale la formazione colligiana, che approfitta di un calo fisico del Castiglioncello, ma come detto non basta per sbloccare il risultato che pertanto si avvia sullo 0 a 0 finale.

Domenica a Rosignano andrà in scena la gara di ritorno decisiva per il passaggio di turno. Nell’altro accoppiamento, come potete leggere a fianco, il Cecina ha battuto il Saline e pertanto si presenta come favorito per il passaggio di turno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA