«L’esperienza dell’anno scorso ci ha fatto gestire la loro reazione»

CECINA. Matteo Niccolai osserva e sprona i suoi dalla tribuna, dove sconta la squalifica che gli impedisce di andare in panchina, dove allora c’è il suo vice Dario Bonini a tenere le redini della squadra. E l’esordio non può che portare il sorriso sulle labbra, grazie a un 2-0 figlio di una prestazione per niente da buttare da parte dei biancoverdi.

Come la valuta mister Bonini?


«Cominciare con un successo senza subire reti e presentarci così in un girone che per noi rappresenta una realtà nuova rispetto a quella che abbiamo vissuto l’anno scorso è sicuramente una grande soddisfazione. Analizzando la prestazione, ci sono stati momenti buoni e altri meno buoni, ma ci siamo difesi con ordine e abbiamo fatto passi in avanti rispetto a quelle situazioni che l’anno scorso gestivamo peggio».

Flaminia tosta, ma imprecisa e poco fortunata sotto porta contro una Pls paziente e cinica al punto giusto: è d’accordo?

«Rispetto allo scorso anno abbiamo più esperienza e giocatori rodati a questi livelli. Questo ci ha permesso di saper soffrire quando è stato necessario, senza farci schiacciare. Sullo 0-0 loro hanno colpito un palo e poi Blundo ci ha salvato in almeno due occasioni, ma noi abbiamo saputo sfruttare gli spazi che l’avversario ci concedeva con la difesa a tre. Così siamo andati in vantaggio su uno schema da calcio d’angolo e poi abbiamo contenuto la loro reazione immediata. Questo ci ha permesso di gestire con personalità la prima parte del secondo tempo, poi abbiamo trovato un eurogol con Camarlinghi e legittimato il risultato».

Il tempo di rifiatare e poi due trasferte ravvicinate: Seravezza in Coppa e Cannara per la seconda di campionato…

«Mercoledì torniamo su un campo che abbiamo conosciuto lo scorso anno, peraltro vincendoci. Quindi sarà bello tornare a Seravezza. Abbiamo atteso l’inizio del campionato con emozione, dopo tutto quello che abbiamo vissuto lo scorso anno, tra soste e rinvii. Quest’anno tutto sembra andare per il verso giusto, quindi ci buttiamo in questa settimana e speriamo di aver preso un bell’abbrivio». D. S.