La Pro Livorno debutta in campionato (ma allo stadio di Cecina)

Serie d: alle 15 arriva la flaminia civita castellana 

Dario Serpan

LIVORNO. Sono sei gli anticipi con cui si apre ufficialmente il campionato di serie D. Uno solo riguarda il girone E e porta dritti allo stadio Loris Rossetti di Cecina, dove questo pomeriggio alle 15 la Pro Livorno Sorgenti affronterà la Flaminia Civita Castellana.


Campo nuovo, girone nuovo, avversario mai incontrato prima dai biancoverdi. Sarà l’arbitro Eremitaggio della sezione di Ancona a dirigere oggi l’incontro con i laziali sul sintetico di ultima generazione dello stadio di Cecina. Impianto totalmente rifatto recentemente, che quindi invita il pubblico a guadagnare gli spalti (munito obbligatoriamente di green pass) per sostenere la Pls alla prima di campionato.

Si gioca a Cecina perché il manto dell’Armando Picchi, sottoposto a intervento di riqualificazione, è indisponibile per questo weekend: si potrà tornare a calcarlo dal prossimo fine settimana.

I biancoverdi lo faranno il 3 ottobre, quando riceveranno l’Unipomezia per la terza giornata d’andata. Prima di quella data ci sono tre incontri nei quali cercare subito di mettere fieno in cascina. Dopo l’impegno odierno, infatti, la squadra di mister Niccolai se la vedrà con il Seravezza (in trasferta mercoledì 22 per il primo turno di Coppa Italia) e con il Cannara, altra uscita fuori porta, valevole per la seconda di campionato.

L’esordio assoluto in serie D dell’anno scorso, datato 27 settembre 2020, è ancora nella memoria di tutti gli “aficionados” biancoverdi: fu un 3-0 alla Sammaurese con le reti di capitan Rossi, Costanzo e Matteoli. Tutti e tre sono ancora alla corte di mister Niccolai, tutti e tre sono convocati per la sfida di questo pomeriggio alla Flaminia.

Al di là degli interpreti, sarebbe bello ripetersi e dare subito un segnale importante agli avversari, che scenderanno in campo domani per completare il quadro del primo turno.

Se per la Pls si tratta della prima uscita ufficiale in questa stagione, i rossoblù di mister Rambaudi hanno già messo in archivio il loro primo successo, battendo per 2-1 il Monterotondo domenica scorsa nel preliminare di Coppa. Occasione valida per saggiare la condizione ed entrare nel clima gara, mentre i labronici si sono messi alla prova solo in una serie di allenamenti congiunti.

Dai venti convocati per oggi sono esclusi gli infortunati Bardini, Baracchini e Carani, oltre ai tre giovani Ficarra, Samba e Cavalli. Camarlinghi, che ha dovuto fare i conti con un infortunio nel corso della preparazione, potrebbe non avere i novanta minuti nelle gambe, ma sarà della partita. Ci sono ottime alternative in ogni reparto, quindi non resta che dare il La alla seconda annata di file in serie D e cominciare il cammino con il piede giusto.

Non sarà semplice, di fronte c’è un avversario ostico per quanto non indiziato per un torneo di vertice, ma la Pls è carica al punto giusto per puntare ai primi tre punti.