Livorno, la scalata nel campionato di Eccellenza parte da Castelfiorentino - L'analisi

Il tre ottobre il via al campionato con una trasferta. Visita al Ponsacco da Tavano e Coralli alla penultima giornata

Livorno. L’avventura del nuovo Livorno in campionato inizia domenica 3 ottobre a Castelfiorentino. La squadra di Buglio affronterà in trasferta la compagine valdesana allenata da Marco Ghizzani, in attacco l’inossidabile Bruzzone e in difesa l’esperto Trapassi, che parte con l’obiettivo salvezza. Il debutto per gli amaranto allo stadio Armando Picchi la domenica successiva conatro il rinnovato, mix di giovani ed esperti, Fucecchio di Andrea Cipolli. L’ex Pro Livorno Sorgenti Bulli, l’ex Cascina Folegnani, entrambi livornesi, il centrocampista Marcon e il difensore La Rosa tra i giocatori di spicco.

Alla terza si ripropone il derby con il Picchi di Nicola Sena, mentre la domenica successiva in casa con il Cenaia di Macelloni, compagine costruita per disputare una discreta stagione con il difensore Papini, il centrocampista Caciagli, le punte Palaj e Remedi. Alla quinta trasferta sul campo del Frates Perignano. L’undici allenato da Ticciati è l’antagonista principe di Bellazzini e compagni. Ha in Sciapi il miglior attaccante dell’Eccellenza e giocatori di categoria come i difensori Genovali e Parenti,i centrocampisti Gamba e Prati, le punte Luca Remedi e Taraj, i livornesi Angiolini e Andolfi. Alla sesta riceve il Certaldo. Cambio di look per mister Ramerini che parte con obiettivi moderati.

Altro viaggio impegnativo a Santa Croce sull’Arno contro la Cuoiopelli che ha come punte i livornesi Falchini e Pirone, una tra migliori coppie del campionato e un organico ambizioso, da prime posizioni. Il portiere Lampignano, il difensore Alderotti e il mediano Martini sono gli altri assi portanti di mister Marselli. Subito dopo arriva all’Ardenza il San Miniato Basso di Collacchioni con una formazione che punta in alto in cui spiccano il talentuoso centrocampista Matteo Nolè ex Lucchese,l’ex Pro Livorno Sorgenti Luca Petri e gli attaccanti Chiaramonti e Mancini.

Il riposo alla nona, primo turno infrasettimanale, il 24 novembre. Si torna in campo per il derby di Piombino contro l’Atletico di Di Tonno che punta alla permanenza in categoria. Undicesima tappa tra le mura amiche con la Colligiana che aspira ai playoff con i rinforzi di Tognarelli,Pietrobattista e dell’esperto Aiman Napoli. Penultima, mercoledì 8 dicembre, a Ponsacco contro l’ex Ciccio Tavano, a far coppia in attacco con Coralli, che ha in panchina il duo livornese Paci - Mattei. Simbolo rossoblù il cursore di fascia Lici. Il girone di andata si chiude con il Tuttocuoio “sudamericano” di Marmugi. La presidente Coia ha ingaggiato diversi stranieri, ma già esperti del calcio italiano. Dopo la prima di ritorno (19 dicembre) pausa natalizia fino al 9 gennaio e chiusura del girone a Ponte a Egola il 13 marzo.

In salita il cammino dell’Armando Picchi che all’esordio riceve la Cuoiopelli e alla seconda si reca a San Miniato Basso e poi alla terza e quarta i derby con gli amaranto e a Piombino con i nerazzurri, quinta con la Colligiana, sesta a Ponsacco e settima con i neroverdi della presidente Paola Coia. Avvio decisamente difficile per i ragazzi di Sena che hanno come scopo primario la salvezza. Dopo due scontri diretti, prima del riposo, a Castelfiorentino e con il Fucecchio. Rush finale a Cenaia, in Banditella con il Fratres, e a Certaldo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA