Domenica trasferta a Faenza in ballo ci sono le finali di Coppa

LIVORNO. Una cosa alla quale forse nessuno pensava, ma un’occasione che ora tutto il clan Unicusano Pielle vuole tentare di sfruttare fino in fondo.

Domenica al PalaCattani di Faenza la truppa di Da Prato andrà a giocare la finale del girone A di Supercoppa, dopo i successi ottenuti, da neopromossa, prima nel derby e poi nella trasferta di Firenze. In palio un posto nelle final eight di Lignano Sabbiadoro del 24, 25 e 26 settembre, una vetrina importante sia per i giocatori che per la società, una dimensione nuova e del tutto sconosciuta solo fino a pochi mesi fa.


Diciamo subito che quello di Faenza (che ha eliminato San Miniato giocando in trasferta) sarà di un impegno a difficoltà massima, andandosi a giocare sul campo (caldo) di una di quelle che negli ultimi anni è stata una delle squadre più forti, sempre abbonata ai play-off del proprio girone. Trasferta nemmeno agevolissima (circa 240 km) ma affrontabile da parte dei tifosi che volessero stare vicini alla squadra, perché l’impianto è fra i più grandi della serie cadetta (5. 000 posti) e i biglietti a disposizione degli ospiti dovrebbero essere non meno di 150.

Società ancora giovane nel panorama cestistico nazionale (l’atto di nascita, con la prima partecipazione al campionato di promozione, data 2006) la Reggisolaris brucia le tappe nei campionati minori arrivando in meno di 10 anni alla serie B (2015) nella quale milita ininterrottamente con ottimi risultati (due quinti posti e un posto nelle final four nella stagione 2018/2019). Meno di vertice, ma comunque concluso con il raggiungimento dei play-off (eliminazione al primo turno ), l’ultimo campionato, quello viziato dal Covid. Mercato estivo che ha visto la partenza del top player Filippini, compensata però dall’arrivo dell’argentino Sebastian Vico destinato ad essere, ad onta dell’età non verdissima (1986) uno dei protagonisti del torneo. Autentico “signore” della serie B, Vico vanta ben quattro promozioni in serie A2 (l’ultima con Piacenza nella finale contro la Libertas 1947) oltre a due Coppa Italia.

F. P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA