Romito swim race nuoto, storia e amore

Torna in questo weekend la gara con 350 atleti al via Tutto il ricavato andrà per la Zenith e per il Ca’Moro

Gianni Tacchi

LIVORNO. Tre gare: il miglio marino, la 5 chilometri e lo sprint sugli 800 metri. Due giorni di nuoto, turismo e beneficenza lungo il Romito. Un obiettivo: diventare un punto di riferimento per il nuoto internazionale in acque libere, in linea con la tradizione livornese. Stiamo parlando della Romito swim race, la gara di nuoto in acque libere che andrà in scena oggi e domani, con il moletto di Quercianella come base operativa, e che è arrivata alla terza edizione.


Oltre 350 i partecipanti, praticamente il doppio rispetto alla scorsa estate: tra questi spicca Dario Verani, bronzo agli Europei di Budapest 2020 nella 5 chilometri e qui al via del miglio marino, ma ci saranno anche diversi ragazzi e ragazze della Livorno Aquatics, senza dimenticare i nuotatori Master dell'associazione Dlf. «Ormai è uno degli eventi sportivi più significativi della città - dice il sindaco Luca Salvetti - nonostante la pandemia e tutte le difficoltà connesse, l'organizzazione è riuscita a confermare questo appuntamento ed eccoci alla terza edizione».

IL PROGRAMMA

La prima gara è fissata oggi alle 16: è il miglio marino, 1852 metri con partenza e arrivo al moletto di Quercianella, a cui si sono iscritti più di duecento nuotatori. Domattina (ore 10) toccherà invece ai 70-80 partecipanti della 5 chilometri: partenza dalla spiaggia del Maroccone e arrivo al moletto di Quercianella. Chiusura alle 15.30 di domenica con la gara sprint sugli 800 metri per una settantina di nuotatori, che partiranno dai bagni Paolieri e arriveranno sempre al moletto di Quercianella.

«Siamo soddisfatti sotto ogni punto di vista, dall'organizzazione al numero di iscritti - interviene l'ex nuotatore Samuele Pampana, ideatore della manifestazione - la prima edizione fu un salto nel vuoto, il secondo anno abbiamo fatto il possibile nonostante il Covid e ora siamo nelle condizioni di poter lanciare un evento ancora più ricco. Abbiamo inserito la gara sprint sugli 800 metri, una sorta di gara didattica per il fondo. Siamo contenti anche per i risvolti a livello turistico, dato che a Quercianella verrà gente da tutta Italia che mangerà e dormirà qui». «Non vediamo l'ora di partire», aggiunge Michela Bruzzone, figura centrale nell'organizzazione dell'evento.

TURISMO E BENEFICENZA

La Romito swim race sarà valida anche per il sesto campionato italiano dei vigili del fuoco, che saranno presenti non solo con gli atleti (un centinaio) ma anche con un servizio di sicurezza. Sempre per la tutela della salute di tutti, ci sarà l'assistenza della Croce rossa italiana e i nuotatori verranno seguiti anche dal gruppo sup del Maroccone e di Chioma. «Grazie anche alla sezione di Lucca della Federazione italiana cronometristi che si occuperà del cronometraggio», fanno sapere dall'organizzazione.

«Questa manifestazione è anche un'occasione per valorizzare il territorio, noi ci saremo con i mezzi nautici e con il posizionamento delle boe», le parole di Ettore Ferrari dal Circolo nautico Quercianella. Un altro partner è la Pro Loco di Quercianella, con Silvia Petruccione che ringrazia Pampana «per aver portato lo sport livornese nelle acque più belle del territorio». Un evento anche e soprattutto benefico, tanto che il ricavato verrà diviso tra l'associazione Zenith, che si occupa di sport per disabili, e la cooperativa Parco del Mulino per il ripristino del ristorante affondato Ca' Moro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA