“Città di Livorno” Beraldo-Necchi è la coppia d’oro dell’Open 2021

LIVORNO. Il quarantottenne 2/1 Fabio Beraldo e il diciottenne pari classifica Filippo Necchi sono i vincitori del secondo Open nazionale di padel “Città di Livorno”, torneo patrocinato dal Comune e disputatosi al Tennis Amaranto la settimana seguente a quello vinto dalla coppia spagnolo-argentina Adrian Mendez Vives e Alejandro Ariel Pezza.

I favoriti del tabellone, compilato dalle giudici arbitro Emilia Bonsignori e Ilaria Bandelloni, hanno rispettato i favori del pronostico battendo in finale sul campo blu di via Bengasi, con un eloquente 6-1 6-1, i labronici Matteo Baldi e Alessandro Baldini, numeri due del tabellone.


Beraldo e Necchi hanno confermato di essere una delle migliori coppie del circuito italiano, un mix ben assortito grazie alla classe sopraffina del mancino torinese, maestro ed ex giocatore di tennis di alto livello, che ha difeso nel lontano 1989 i colori dello Junior Club nella serie B e nell’Under 16 a squadre e alla brillantezza atletica e alla forza esplosiva del compagno milanese, punto di forza della nazionale giovanile guidata dal selezionatore azzurro Gustavo Spector.

Soddisfatto per la buona riuscita della manifestazione il comitato organizzatore formato dal presidente del club Giovanni Mugnai, dal suo braccio destro Fausto Criscuolo e delllo sponsor principale Luca Colò, che è già al lavoro per programmare l’appuntamento del 2022.

La competizione si svolgerà presumibilmente in un’unica data, con un montepremi più alto e con l’ospitalità garantita alle prime quattro coppie classificate e non in concomitanza a eventi internazionali per cercare di far sbarcare a Livorno le stelle italiane di questo sport che è letteralmente esploso anche nella nostra città soprattutto a livello amatoriale.

Insomma la strada per il futuro è segnata e si va verso un a dimensione più grande della manifestazione che potrebbe diventare uno dei tornei più importanti del circuito soprattutto in una città dove il padel sta crescendo quotidianamente con sempre più persone che si avvicinano a questa disciplina con curiosità e passione. —

R.F.

© RIPRODUZIONE RISERVATA