Nunziatini è scatenato a segno nell’amichevole dell’Inter con la Pergolettese

Andrea Masini

LIVORNO. Ultimo atto della stagione toscana per gli atleti in cuffia Livorno Aquatics: alla piscina Camalich si è svolto il tradizionale campionato regionale estivo, orfano ovviamente dei 6 atleti olimpionici, con il club labronico protagonista in tutte le classifiche e nel medagliere.


Sono state 5 d’oro, 14 d’argento e 12 di bronzo i metalli conquistati al termine di una 4 giorni intensa e ricca, appunto, di numerose soddisfazioni sotto l’aspetto tecnico. A cominciare dalla vittoria nei 50 dorso di Giulio Meniconi, poliedrico velocista di casa Livorno Aquatics, capace di mettersi alle spalle due ex azzurri del calibro di Niccolò Bonacchi e Fabio Laugeni. Per il ragazzo seguito da Tommaso Morini anche due argenti nei 50 farfalla e 50 stile libero, decisamente un buon viatico per i campionati italiani in programma ad inizio agosto nella fornace del Foro Italico.

Doppietta nel dorso per l’eterno - e capitano di Livorno Aquatics - Federico Turrini (100, 200), così come per Lorenzo Biancalana nei 200 e 400 stile libero. Duecento che hanno goduto del monopolio labronico, grazie alla seconda posizione di Filippo Dal Maso e del bronzo firmato da Sauro Bertolaccini.

Pioggia di piazzamenti anche per Filippo Bondi, spalleggiato da Adele Benedetti sul podio dei 50 stile libero assieme a due ex frecce azzurre come Origlia e Ghidini.

In costante crescita Gaia Giovannoni, velocista che dal prossimo settembre entrerà a far parte del gruppo elitè diretto dal tecnico Stefano Franceschi al pari di Jasmin Pistelli reduce dalla stagione della maturità e adesso pronta per i doppi allenamenti.

Laura Stefani è riuscita a mettersi al collo uno splendido argento nei 200 farfalla e sensibili passi in avanti pure per Leonardo Ciompi, a soli due secondi dall’abbattere il muro dei 17 minuti nei 1500 stile libero, e per Alice Ammagliati in tutte le specialità della rana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA