Madera amuleto dell'Italbasket alle qualificazioni europee. E poi segna anche dalla tribuna

La cestista livornese ha giocato contro la Romania ma non con la Repubblica Cieca  In compenso ha realizzato  il canestro più bello delle azzurre

LIVORNO. L’azzurro è stato parte fondamentale della sua crescita, fin dalle prime apparizioni in nazionale giovanile. In azzurro, Sara Madera, si è tolta una miriade di soddisfazioni, in ultima il titolo continentale Under 20 e la palma di miglior giocatrice del torneo. Traguardi che, qualche mese dopo (novembre 2019), le hanno permesso di guadagnarsi l’esordio in nazionale maggiore, tant’è che pure coach Lino Lardo, dopo Andrea Capobianco, ha deciso di scommettere sulla livornese classe 2000, convocandola per la doppia sfida di qualificazione agli Europeo del 2021 nella “bolla” di Riga (Lettonia).

Per Sara, una manciata di minuti (e un rimbalzo) nella larga vittoria ottenuta dall’Italbasket contro la Romania (68-90), 40 minuti di tifo sfrenato dalla panchina nell’altrettanto bel successo al cospetto della Repubblica Ceca (69-63), che non è bastato però per mettere il naso avanti alle ceche nel gruppo D: un weekend di emozioni fortissime per il talento labronico, attualmente in forza alla Pall. Borini’93 (Serie A), ma prodotto del settore giovanile del Bieffe Livorno. Un amuleto azzurro, un valore aggiunto per il futuro. Anche perché di questa avventura delle azzurre resteranno oltre alle vittorie, anche un piacevole retroscena che è stato filmato diventando un video virale dove la protagonista è proprio la livornese. Durante un allenamento, infatti, si vede Madera riceve seduta a bordo campo, ai piedi della tribuna: tiro a due mani, canestro. E compagne di squadre che esultano come se avessero vinto una partita... —

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi