Livorno calcio, Heller rassicura: «Stipendi pagati». Ma i giocatori sono inquieti

Stamani la verifica se i soldi sono davvero sul conto, in caso contrario qualche calciatore potrebbe andar via

LIVORNO. Non si riesce mai a tirare il fiato. Mai. Anche ieri per tutta la giornata abbiamo dovuto convivere col dubbio: pagheranno o no questi benedetti 300mila euro per stipendi e F24? A lungo la risposta è stata avvolta da un alone di pessimismo, in tarda serata il presidente Heller ha scacciato qualche nube. Adesso solo i conti correnti dei calciatori potranno chiarire la situazione una volta per tutte.

Partiamo dunque dalle parole di Giorgio Heller che dopo le 20 ha fatto il punto della situazione. «Oggi per me è stata una giornata complicata perché ho dovuto fare un nuovo tampone, ma non mi risulta ci siano ragioni per essere allarmati. So che il nostro amministratore delegato Carrano si stava occupando di tutto, da quello che so non ci sono problemi. Ma, le ripeto, non ho seguito direttamente la cosa, ha fatto tutto Carrano. È chiaro che questo era un passaggio importante e da quanto mi risulta lo abbiamo superato senza problemi».


Insomma, secondo Heller i 300mila euro sono stati versati regolarmente. Questo vorrebbe dire due cose. 1) Per la prima volta ci sarebbe stato un esborso sostanzioso da parte dei dirigenti del gruppo Carrano. 2) se sono stati tirati fuori 300mila euro si presuppone allora che si voglia andare avanti, sennò sarebbero soldi gettati via.



Qui non si tratta di avere pregiudizi ma di dover giocoforza verificare i fatti, andando oltre quelle che sono le parole. Siccome anche il pagamento dei 130mila euro della messa in mora non doveva essere un problema, e invece lo è stato, ecco che ci sembra il minino aspettare la conferma degli effettuati pagamenti.

Anche perché, se così non fosse si aprirebbero due fronti cupi: uno è quello di una nuova penalizzazione e l’altro è quello dei giocatori. La penalizzazione sarebbe automatica e potrebbe essere limitata nei punti solo in caso di uno slittamento dei pagamenti di poche ore.



Attenzione sopratutto però al secondo punto, ovvero i calciatori. È evidente che tra i giocatori le perplessità sono molte, anche perché ci risulta che anche altre figure attorno alla squadra non abbiano ricevuto lo stipendio.

Visto che la messa in mora non è stata ancora saldata, sulla carta i calciatori potrebbero anche svincolarsi e lasciare il Livorno. E sembra che ieri 3-4 di loro abbiano fatto intendere alla società che, in mancanza di certezze sui pagamenti, erano pronti a fare la valigia e lasciare il Livorno. Questo per far capire il clima di grande incertezza che si respira comunque ogni giorno.



Nelle prossime ore capiremo dunque cosa ci attende. Se il gruppo-Carrano ha davvero pagato, si apre una nuova pagina. Se anche stavolta alle parole non hanno fatto seguiti i fatti, si apre un pesantissimo fronte di crisi.

La nostra sensazione è che questo pagamento sposti tutti gli equilibri. Aver pagato darebbe forza al gruppo Carrano anche in vista del prossimo appuntamento per l’aumento di capitale (fissato per il 25 di novembre), mentre in caso contrario potrebbero aprirsi nuove alleanze e nuovi scenari.